menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giornata della Gioventù online, successo per l'iniziativa faentina

Oltre 1250 visualizzazioni e tante partecipazioni importanti: dallo schermitore paralimpico Emanuele Lambertini al trio comico "Gli Autogol"

"Carissimi, non abbiate paura di spendere la vostra vita e di mettervi sempre in gioco", ha detto Papa Francesco qualche settimana fa rivolgendosi attraverso i media ai giovani di tutto il mondo. E i giovani della Diocesi di Faenza-Modigliana lo hanno preso in parola. Sabato 4 aprile è infatti stata realizzata la XXXV Giornata Mondiale della Gioventù, per la prima volta completamente online.

Se l'iniziativa, creata da Giovanni Paolo II nel 1985 si è dovuta fermare in tante parti d'Italia e del mondo a causa dell'emergenza Covis-19, i giovani organizzatori della diocesi romagnola non si sono arresi e hanno saputo reinventarsi in breve tempo conseguendo un risultato davvero positivo.

Sul canale YouTube ufficiale della Diocesi "Sinodo dei Giovani - Faenza" è infatti andato in onda in diretta un evento di circa un'ora e mezza nel quale si sono alternati giochi, musica e tante testimonianze: lo schermitore paralimpico Emanuele Lambertini, la band "Onde Radio", il trio comico "Gli Autogol", lo stesso Vescovo Mario Toso, alcuni medici e rappresentanti delle Forze dell'Ordine e tanti altri non solo hanno inviato contributi video con i quali raccontare le molte sfaccettature di questa inedita situazione che stiamo vivendo, ma hanno anche invitato i giovani ad "alzarsi" e stare sempre pronti a portare il proprio contributo per gli altri, in particolare per i più bisognosi.

L'evento ha totalizzato oltre 1250 visualizzazioni, raggiungendo così una vasta platea prevalentemente in tutto il territorio romagnolo ed è stato coordinato dal musicista modiglianese Mattia Brienza direttamente da casa sua, come le disposizioni governative richiedono. Nel finale, con i tanti selfie arrivati da parte dei giovani spettatori, è stato poi realizzato un foto-mosaico virtuale, il cui messaggio ricorda a tutti che, anche se per il momento ci viene chiesto di restare a casa, non per questo dobbiamo rinunciare a metterci in gioco e restare uniti. Distanti oggi, per riabbracciarci domani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento