menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giornata nazionale dei disturbi alimentari, una luce lilla illumina lo "scalone" di Palazzo Manfredi

"Con questi appuntamenti - spiega l’assessore ai Servizi della Comuinità del Comune di Faenza, Davide Agresti - continua, da parte del nostro Centro per le famiglie, l'impegno in favore dei ragazzi della nostra comunità"

Lunedì ricorre la Giornata nazionale dedicata ai disturbi alimentari rappresentata dal fiocchetto lilla quale simbolo della lotta all’anoressia e alla bulimia. Come emerge da uno studio nazionale promosso dal Ministero della Salute, i casi di disturbi alimentari nel corso di quest’anno di pandemia sono aumentati del 30%.

Per questo motivo l’associazione di volontariato ‘Sulle ali delle menti’, in collaborazione con il Centro per le famiglie dell'Unione della Romagna faentina e l’assessorato a Welfare, Europa e Smart City della città di Faenza, ‘accenderanno’ lo ‘scalone’ di Palazzo Manfredi, sede della Residenza Municipale, nella piazza principale della città, piazza del Popolo, una luce del colore ‘simbolo’ di questa campagna informativa per sensibilizzare la cittadinanza sui percorsi di sostegno e cura offerti dal territorio verso questo disturbo che colpisce in particolare minori e adolescenti.

Venerdì 26 marzo, alle 20.30, in modalità on line poi, alla pagina Facebook ‘CentroFamiglieUnioneRomagnaFaentina’, l’associazione ‘Sulle ali delle menti’, l’Ausl della Romagna, il Centro per le famiglie dell'Unione e il Comune di Faenza, presentano una conferenza dal titolo ‘Cibo, corpo e disagio: conoscerli per affrontarli’. L’obiettivo è fornire informazioni e scambiare domande e risposte sui disturbi alimentari, sul riconoscimento dei segnali caratteristici, sull’impatto nel contesto familiare e sulle risposte che il territorio offre in termini di sostegno e cura alle persone e alle famiglie. Interverranno: Giovanna Fabbri e Alessia Zaccarini psicologhe (psicologa e psicoterapeuta dell’ambulatorio Dca Unità neuropsichiatria infantile Ausl Romagna), Stella Segatori (psicologa e psicoterapeuta dell’associazione ‘Sulle ali delle menti’.

"Con questi appuntamenti - spiega l’assessore ai Servizi della Comuinità del Comune di Faenza, Davide Agresti - continua, da parte del nostro Centro per le famiglie, l'impegno in favore dei ragazzi della nostra comunità. Un'attenzione necessaria resa concreta affrontando e sensibilizzando su temi non scontati, come i disturbi alimentati nell'adolescenza, che possono avere una sensibile incidenza sulle vite dei più giovani. Le iniziative organizzate per il 15 e il 26 marzo vogliono quindi essere strumento, sia simbolico sia fattivo, per far luce e offrire supporto su argomenti che non devono restare tabù".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Occhi al cielo per ammirare la Superluna "rosa" di aprile

Cronaca

A Lido di Dante spuntano i nuovi "murales" dedicati al Sommo Poeta

Sicurezza

Una casa pulita in maniera green con il vapore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento