Giostrai accampanti in un campo, scattano i controlli dei carabinieri

Cinque mezzi individuati dai militari dell'Arma, indagini per scoprire abusi edilizi e dove finiscono gli scarichi fognari

I carabinieri della Stazione di Cervia, nel corso dei controlli agli accampamenti di nomadi, sono intervenuti a Pinarella dove era stato segnalato un insediamento abusivo. I militari dell'Arma, entrati in un fondo privato e recintato, hanno trovato 5 mezzi tra roulotte e camper. Identificate le persone presenti, è emerso che si trattava di giostrai che, da anni, gestiscono un parco giochi nella città. Della situazione è stata informata la Municipale e si sta valutando la sussistenza di violazioni di edilizie, sono presenti alcune strutture che da una prima verifica sono risultate abusive, e sanitarie  per valutare dove finiscono gli scarichi delle roulotte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Coronavirus, la nuova fotografia dei contagiati: undici sono in isolamento domiciliare

  • Maxi festino nascosti in casa tra assembramenti e droga: 34 ragazzi nei guai

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento