rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca

Giovani in nero mandati a vedere contratti per l'energia porta a porta: società nei guai

Presunti operatori suonano al campanello di casa per proporre contratti vantaggiosi per la vendita di energia elettrica. A Ravenna un cittadino si è sentito molestato dall'insistenza di due soggetti ed ha chiamato i carabinieri

Presunti operatori suonano al campanello di casa per proporre contratti vantaggiosi per la vendita di energia elettrica. A Ravenna un cittadino si è sentito molestato dall'insistenza di due soggetti ed ha chiamato i carabinieri. I militari  sono giunti sul posto ed hanno chiesto ai due giovani, che esibivano il cartellino di una nota società elettrica, le generalità e li hanno portati in caserma. Le verifiche, attraverso i colleghi dell’ispettorato del lavoro, hanno permesso di capire che erano impiegati in nero.

E' stato adottato un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale, ad una società del commercio, avente sede legale ed operativa a Ravenna,  con amministratore unico italiano e residente in città, per avere occupato 2 lavoratori in nero su 10. Sono state elevate sanzioni amministrative per 10.250 euro. Ulteriori accertamenti sono ancora in corso e porteranno probabilmente ad altre sanzioni pari a diverse decine di migliaia di euro.

L’arma dei carabinieri chiede a tutti i cittadini di porre la massima attenzione nei casi in cui si presentino persone che con la scusa della vendita porta a porta celino intenti diversi da quelli manifestati. Si invita a chiamare il 112.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani in nero mandati a vedere contratti per l'energia porta a porta: società nei guai

RavennaToday è in caricamento