menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Girava in bici per la città, ma era stato espulso un anno fa: in manette

Le dichiarazioni fatte dall’uomo hanno fatto insospettire gli agenti che lo stesso avesse fornito false generalità

La Polizia di Stato ha arrestato un 47enne albanese per il reato di immigrazione clandestina. Nel pomeriggio di giovedì un equipaggio delle Volanti dell’Ufficio Prevenzione generale soccorso pubblico della Questura ha proceduto all’identificazione di un uomo che, in sella a una bicicletta, percorreva via Codronchi. Le dichiarazioni fatte dall’uomo hanno fatto insospettire gli agenti che lo stesso avesse fornito false generalità: il 47enne è stato quindi condotto in Questura per approfondimenti sulla sua identità personale.

Qui sono emerse le sue generalità, in seguito alle quali i poliziotti hanno accertato che lo straniero nel luglio del 2017 era stato espulso dal territorio nazionale e imbarcato su una motonave diretta a Durazzo. L’uomo quindi, sprovvisto della prescritta autorizzazione del Ministro dell’Interno, aveva fatto reingresso in Italia senza attendere il termine previsto di anni cinque. Il 47enne è stato quindi dichiarato in arresto e trattenuto nelle camere di sicurezza della Questura in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto. Venerdì mattina il giudice del Tribunale di Ravenna ha convalidato l’arresto, disponendo nei suoi confronti la custodia cautelare in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento