Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Gli ex insegnanti dell'Albe Steiner abbelliscono il giardino del Labirinto in carcere

Non poteva mancare nel progetto Dis-Ordine A Port'Aurea una testimonianza della Albe Steiner di Ravenna, con la partecipazione degli ex-insegnanti Severo Bignami e Saturno Carnoli

Non poteva mancare nel progetto Dis-Ordine A Port'Aurea una testimonianza della Albe Steiner di Ravenna, con la partecipazione degli ex-insegnanti Severo Bignami e Saturno Carnoli. L’Albe Steiner di Ravenna, attiva dal 1970 al 1998, era uno dei Centri di Formazione Professionale più importanti della Regione Emilia Romagna nel settore dell’artigianato artistico: dalla ceramica al mosaico, dalla grafica pubblicitaria al marketing al design. Una scuola tecnico-professionale all’avanguardia come poche in Italia con esperienze didattiche rivoluzionarie nel contenuto e nel metodo.

Bignami, uno dei primi allievi dell’ex-Istituto d’Arte per il Mosaico, e Carnoli, tra altri, ne hanno intrapreso gli inizi nella città Capitale del Mosaico con particolare sensibilità verso il linguaggio artistico ravennate nei suoi aspetti di ricerca, applicazione ed espansione nei settori dell’arte e dell’artigianato, dalla prima sistemazione provvisoria in Circonvallazione San Gaetanino al nuovo edificio costruito appositamente in Via delle Industrie, ora sede dell’Accademia di Belle Arti. Il Bacio di Giuda e il Minotauro il titolo delle opere consegnate all’Associazione Dis-Ordine ex allievi e insegnanti delle Scuole d’arte di Ravenna per il Giardino del Labirinto davanti al carcere di Ravenna. Parte del progetto, oggi in fase di completamento, sarà esposto da venerdì 21 a domenica 24 settembre prossimi in Piazza del Popolo a Ravenna, nell’ambito della Manifestazione Giardini &Terrazz<i 2018, prima di partire alla volta del Festival Lumiere di Chartres.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli ex insegnanti dell'Albe Steiner abbelliscono il giardino del Labirinto in carcere

RavennaToday è in caricamento