Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Faenza

Gli inquirenti della polizia di Stato ritrovano parte della refurtiva

La vittima di una rapina avvenuta lo scorso dicembre è potuta tornare in possesso di uno dei cellulari rubati

Si è conclusa con una denuncia a piede libero, per ricettazione, l'inchiesta della polizia di Stato che indagava su una rapina messa a segno lo scorso dicembre. In quella occasione una donna albense 33enne, residente a Faenza, in tarda serata era stata avvicinata da due nordafricani che, dopo averle chiesto una prestazione sessuale a pagamento, l'avevano scaraventata a terra per rubarle la borsa. La vittima aveva fornito agli investigatori, durante la denuncia, una descrizione dei malviventi dando così l'avvio all'indagine. Arrivati a un'abitazione di Massa Lombarda, gli investigatori della polizia di Stato hanno perquisito la casa e trovato in possesso a un marocchino 20enne uno dei telefonini spariti. Il giovane, adesso, dovrà rispondere di ricettazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli inquirenti della polizia di Stato ritrovano parte della refurtiva

RavennaToday è in caricamento