Gli perquisiscono casa, auto e l'armadietto al lavoro: pusher in manette

Nell’abitazione i militari operanti hanno rinvenuto, sia sul divano che sulla mensola presente nel vano cucina, vari barattoli contenenti sostanza stupefacente

I Carabinieri della stazione Borgo Urbecco hanno proceduto all’arresto di un 26enne faentino per detenzione illecita ai fini di spaccio. I militari del borgo, nell’ambito di una più articolata attività d’indagine, hanno effettuato una perquisizione presso l’abitazione del giovane, che è stata poi estesa anche all’armadietto di sua proprietà presso la ditta in cui lavora e alla macchina in uso.

Nell’abitazione i militari operanti hanno rinvenuto, sia sul divano che sulla mensola presente nel vano cucina, vari barattoli contenenti sostanza stupefacente. I barattoli in totale erano 12, più un pezzo intero di 97 grammi di hashish, un altro pezzo di hashish del peso di 5 grammi per un totale di 250 grammi di marijuana e 105 grammi di hashish. Inoltre il 26enne è stato trovato anche in possesso di un bilancino di precisione, nonché della somma di 900 euro in contanti custodita in un barattolo metallico posto sul divano accanto alla sostanza stupefacente.

La perquisizione è stata estesa anche alla camera da letto, ove all’interno del comodino è stato rinvenuto un portaoggetti in legno contenente la somma di 1000 euro che, insieme all’altra somma rinvenuta all’interno del suo appartamento, è stata sequestrata poiché ritenuta provento dell’attività di spaccio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 26enne è stato tratto in arresto e il pm di turno della Procura della Repubblica di Ravenna, Daniele Barberini, ha disposto di tradurre l’arrestato presso la propria abitazione sottoponendo lo stesso agli arresti domiciliari in attesa della convalida dell’arresto. L’arresto è stato convalidato con obbligo di firma presso la stazione. Sono stati chiesti i termini a difesa e il processo si terrà il 4 giugno 2020. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto tra tre auto all'incrocio: muore un automobilista

  • Coronavirus, un nuovo caso e un decesso: i test sierologici scoprono gli asintomatici

  • Scontro tra due ciclisti nel sottopasso: uno è in condizioni gravissime

  • Investita alla rotonda mentre va in bici: donna in gravi condizioni

  • Aggredite a morsi dal cane nel cortile di casa: bambine in ospedale

  • Perde il controllo della moto e cade nel fosso: interviene l'elicottero

Torna su
RavennaToday è in caricamento