menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli studenti del liceo si sfidano a colpi di temi su Benigno Zaccagnini

Ai ragazzi, in occasione della celebrazione del trentennale della scomparsa dello statista ravennate, era stato rivolto un bando sul tema “L’attualità di Zaccagnini: il valore della libertà e la fiducia nei giovani”

Ellen Biagi, della classe 5 C, è la vincitrice del concorso organizzato dall’Associazione culturale Benigno Zaccagnini con la collaborazione del liceo scientifico “Oriani” di Ravenna e il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna.

Ai ragazzi dello scientifico nell’autunno scorso, in occasione della celebrazione del trentennale della scomparsa dello statista ravennate, era stato rivolto un bando sul tema “L’attualità di Zaccagnini: il valore della libertà e la fiducia nei giovani”. Agli studenti era stato proposto di realizzare un elaborato prendendo spunto da una lettera inviata da Zaccagnini al figlio Carlo in occasione dell’esplosione del movimento di protesta del '68. La lettera stimolava riflessioni su temi fondamentali e attualissimi: il valore della politica al servizio dell’uomo e non dell’ideologia; la libertà come condizione insostituibile per ogni progresso umano; la dialettica fra generazioni nel dialogo tra padri e figli confrontando l’epoca della lettera coi giorni nostri.

Al bando hanno partecipato 15 studenti, numero assolutamente rilevante anche alla luce del tema proposto che richiedeva una capacità di analisi non banale. La commissione giudicante, considerata l’alta qualità degli elaborati, ha deciso di assegnare, oltre al primo premio di 1000 euro andato appunto a Ellen Biagi, tre secondi premi ex aequo di 500 euro ciascuno a Matteo Miserocchi di 5 B, Sara Isella di 4 B e Francesco Matteucci di 5 D.

Il presidente dell’associazione Roberto Mariani ha espresso al dirigente scolastico Gianluca Dradi le congratulazioni agli studenti che hanno affrontato la prova, rilevando come "il loro numero e il livello dei lavori renda merito anche al corpo docente e alla dirigenza scolastica, “a conferma di come il vostro istituto rappresenti un'eccellenza non solo nella didattica, ma anche nella formazione delle nuove generazioni, essendo capace di stimolarne la curiosità intellettuale e la capacità di autonoma elaborazione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento