menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Grazie alla chiamata di un cittadino i Carabinieri arrestano un 'ladro di biciclette'

In zona era in servizio una pattuglia dei Carabinieri di Brisighella che, in pochi minuti, è arrivata sul posto

I Carabinieri di Brisighella hanno arrestato un giovane originario della Nigeria per furto aggravato. L’episodio è avvenuto lunedì pomeriggio, quando un utente della stazione di Fognano ha raccontato all'operatore della centrale operativa dei Carabinieri di Faenza che un giovane straniero stava tentando di rubare alcune bici legate nella rastrelliera fuori dalla stazione.

In zona era in servizio una pattuglia dei Carabinieri di Brisighella che, in pochi minuti, è arrivata sul posto. Il ladro ha tentato di allontanarsi, ma è stato immediatamente fermato e portato nella zona della rastrelliera. Qui una mountain bike, privata della ruota anteriore, era stata capovolta. La ruota invece era ‘ancorata’ alla rastrelliera con una catena di sicurezza ammaccata, come se qualcuno avesse tentato di romperla con un attrezzo. I militari hanno capito che il ragazzo stava tentando di rompere i lucchetti. Nel corso della perquisizione personale, inoltre, i Carabinieri nello zaino che lo straniero aveva con sè hanno trovato alcune torce a led simili a quelle che si installano sui manubri delle biciclette.

I militari, contattato il Pm di turno, hanno arrestato per furto aggravato l'uomo, poi identificato nel 24enne originario della Nigeria. Martedì, dopo una notte in cella di sicurezza, la direttissima al Tribunale di Ravenna, dove il nigeriano ha patteggiato una condanna a quattro mesi e venti giorni e una multa di 133 euro, pena sospesa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento