menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

54 servizi con 197 ore di navigazione: un riconoscimento ai volontari della Guardia Costiera Ausiliaria

I volontari della Guardia Costiera Ausiliaria attivi questa estate sono stati impegnati ogni fine settimana e nei giorni festivi infrasettimanali in due turni giornalieri, dalle 11.30 alle 15 e dalle 15.30 alle 19

L’assessore alla Protezione civile Enrico Liverani ha ricevuto mercoledì mattina in municipio una parte dei 53 volontari e volontarie dell’associazione Guardia Costiera Ausiliaria, che fa parte del Coordinamento provinciale delle associazioni di volontariato di Protezione civile, impegnati la scorsa estate in attività di prevenzione, assistenza alla balneazione, ricerca e salvataggio in mare da considerarsi quali attività di supporto concorsuali e subordinate alla presenza attiva e primaria dell’Autorità Marittima e realizzate anche in collaborazione con lo stesso Comune. Con loro Giuseppe Curcella, presidente dell’associazione.

A tutti Liverani ha consegnato un attestato in segno di riconoscimento. “Mi fa molto piacere – ha detto loro – incontrarvi e ringraziarvi al termine di una stagione che so essere stata particolarmente impegnativa. Il vostro operato, insieme a quello di tutti i volontari attivi in altre associazioni, conferma come Ravenna sia una comunità solidale, fatta di cittadini pronti a dedicarsi in prima persona al bene degli altri e dell’ambiente, che sono patrimonio di tutti. Vi ringrazio anche per la vostra partecipazione al percorso di incontri pubblici che stiamo promuovendo nelle sedi di tutti i consigli territoriali, per rendere i cittadini sempre più consapevoli di che cosa sia la Protezione civile e del contributo che tutti possiamo dare per la difesa del nostro territorio”.

I volontari della Guardia Costiera Ausiliaria attivi questa estate sono stati impegnati ogni fine settimana e nei giorni festivi infrasettimanali in due turni giornalieri, dalle 11.30 alle 15 e dalle 15.30 alle 19, in operazioni di monitoraggio della costa ravennate, a bordo di un gommone nuovo, dotato di uno zaino opportunamente corredato di materiale di primo soccorso, varato proprio quest’anno e acquistato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna. Per ogni turno sono state impiegate almeno tre persone. Durante l’attività operativa, oltre ad intervenire, in caso di necessità, in mare, i volontari hanno anche svolto attività di sorveglianza finalizzata alla segnalazione di eventuali incendi boschivi, sfruttando la posizione privilegiata che si ha dal mare per una visione complessiva della fascia pinetale costiera.

Complessivamente sono stati effettuati 54 servizi con 197 ore di navigazione e 600 miglia percorse. Inoltre i volontari si sono resi disponibili a dare supporto anche nell’ambito dello svolgimento di numerose iniziative a carattere divulgativo, ambientale e sportivo. E l’attività prosegue anche nel periodo invernale attraverso una serie di incontri, conferenze e lezioni aperti a tutti e tesi ad approfondire la conoscenza dell’ambiente, quello marino in particolare. “Questo riconoscimento – ha commentato il presidente Giuseppe Curcella – ci fa molto piacere perché quasi tutti i volontari attivi sono ancora in età lavorativa e va apprezzato e sottolineato il fatto che decidano di dedicare parte del loro tempo libero ad un servizio che va a beneficio di tutta la comunità, dell’ambiente e del turismo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento