menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Guardia Costiera, visita del prefetto Caterino alla Direzione Marittima di Ravenna

Nel corso della visita sono stati illustrati gli aspetti salienti della realtà marittima e portuale locale e le molteplici attività amministrative ed operative svolte dalla Capitaneria di porto Guardia Costiera

Il prefetto Enrico Caterino ha visitato giovedì mattina la Capitaneria di porto di Ravenna, sede della Direzione Marittima dell’Emilia Romagna, accolto dal direttore marittimo e comandante del porto, il capitano di vascello Pietro Ruberto. Nel corso della visita sono stati illustrati gli aspetti salienti della realtà marittima e portuale locale e le molteplici attività amministrative ed operative svolte dalla Capitaneria di porto Guardia Costiera, evidenziando anche, il valore strategico dell’attività che quotidianamente viene svolta sul territorio ed in ambito portuale a tutela della sicurezza e dell’uso legittimo del demanio e del mare. 

Dopo la firma del libro d’onore e la consegna del crest simbolo distintivo del comando, il direttore marittimo Ruberto, ha colto l’occasione per far incontrare il prefetto con alcuni rappresentanti del cluster Marittimo del porto Ravennate: il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale e rappresentanti dei servizi tecnico nautici del porto (piloti, ormeggiatori e rimorchiatori), nonché del Welfare della Gente di Mare, degli Agenti e Raccomandatari Marittimi. Successivamente, a bordo della motovedetta CP274, il prefetto ha avuto modo di visionare le aree, le banchine che saranno oggetto dei lavori di adeguamento e di approfondimento dei fondali, necessari per rendere il nostro porto più efficiente e competitivo nello scenario internazionale. 

La mattinata si è conclusa con la visita alla Sala Operativa dell’8° M.R.S.C. - Maritime Rescue Sub Centres - centro nevralgico del coordinamento regionale dei soccorsi in mare, dove sono stati illustrati i principali compiti della Guardia Costiera nell’ambito del soccorso marittimo e della tutela ambientale, con particolare attenzione sulle procedure di monitoraggio del traffico navale, elemento fondamentale per garantire la sicurezza dei trasporti marittimi e conseguentemente l’efficienza e la competitività del traffico mercantile e della logistica portuale.

Il prefetto lasciando la sede, si è complimentato "per la professionalità con la quale è stata curata la visita all’Autorità Marittima nelle sue articolazioni", esprimendo "gratitudine per la calorosa accoglienza ricevuta" nonché vivissimi apprezzamenti per il lavoro svolto quotidianamente con passione e professionalità dagli uomini e dalle donne della Guardia costiera Ravennate. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Salute

Cos'è e come si misura l'Indice di Massa Corporea?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento