rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Guerra, l’arcivescovo celebra la messa con la comunità ucraina: “Invito tutti a partecipare come segno di solidarietà”

Monsignor Ghizzoni celebrerà l’Eucaristia nella chiesa di San Giovanni Battista, dove la comunità cattolica ucraina si ritrova due volte al mese per le celebrazioni

Un segno di vicinanza concreto, dopo le bombe di giovedì mattina in Ucraina. Sabato alle 14, l’arcivescovo di Ravenna-Cervia, monsignor Lorenzo Ghizzoni celebrerà l’Eucaristia a San Giovanni Battista con la comunità cattolica ucraina di rito bizantino che due volte al mese si ritrova in questa chiesa per le celebrazioni. Ma l’invito a partecipare è esteso a tutta la città: “Invito tutti a partecipare a questa iniziativa, come segno di solidarietà verso il popolo ucraino e come appello per la pace”, ha detto l'arcivescovo.

La comunità greco-cattolica ucraina di Ravenna (circa una quarantina di fedeli che possono arrivare a 150 per le celebrazioni natalizie e pasquali), è composta soprattutto da assistenti familiari e giovani famiglie ed è guidata da padre Viktor Dvykalyuk che segue anche la comunità dei fedeli ucraini di Rimini. Assieme all’arcivescovo, sabato, concelebrerà padre Vincenzo Tomaiuoli, direttore della Pastorale dei migranti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra, l’arcivescovo celebra la messa con la comunità ucraina: “Invito tutti a partecipare come segno di solidarietà”

RavennaToday è in caricamento