rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca Bagnacavallo

Guerra Russia-Ucraina, 200 persone in piazza a Bagnacavallo a favore della pace

Nella stessa serata, il Consiglio comunale di Bagnacavallo ha approvato un ordine del giorno sulla guerra in Ucraina dove si esprime "la più ferma condanna per l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia"

Si è svolta nel tardo pomeriggio di martedì in piazza della Libertà a Bagnacavallo, alla presenza di oltre duecento persone, una manifestazione per dire no alla guerra in Ucraina e riaffermare il valore della pace. Hanno portato un loro pensiero di pace durante la manifestazione la sindaca Eleonora Proni, la vicesindaca Ada Sangiorgi, alcune rappresentanti della comunità ucraina, don Massimo Geminiani in rappresentanza della comunità parrocchiale, referenti del Gruppo Scout, cittadine e cittadini di Bagnacavallo, compresi numerosi giovanissimi.

Manifestazione per la pace in Ucraina a Bagnacavallo

Nella stessa serata, il Consiglio comunale di Bagnacavallo ha approvato un ordine del giorno sulla guerra in Ucraina dove si esprime "la più ferma condanna per l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia e i bombardamenti delle città, avvenuti in spregio ad ogni regola del diritto internazionale per sottomettere uno stato sovrano, rifiutando ogni tentativo d’intesa negoziale e minando la pace e la stabilità dell’Europa". Con l’ordine del giorno, il Consiglio comunale bagnacavallese si impegna "a far sentire al popolo ucraino la reazione e la solidarietà dei cittadini italiani e la più forte condanna morale e politica di Putin e delle sue azioni di guerra; a creare ogni possibile mobilitazione contro l’aggressione russa, per la pace e la garanzia del diritto internazionale in concorso con le altre istituzioni locali e con la società civile che si oppone al sopruso e alla sfida portata alla democrazia e alla convivenza dei popoli; a prediligere un’azione diplomatica forte, unico strumento in grado di risolvere le controversie internazionali evitando ulteriori spargimenti di sangue e intraprendendo la via del dialogo e del negoziato".

L’ordine del giorno è stato approvato con i voti favorevoli dei gruppi Pd, Officina delle Idee, Uniti per Bagnacavallo e Lega e l'astensione di due consiglieri del Gruppo misto. Sulla facciata del Municipio di Bagnacavallo è esposta la bandiera della pace.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra Russia-Ucraina, 200 persone in piazza a Bagnacavallo a favore della pace

RavennaToday è in caricamento