Ha lottato fino alla lite contro il cancro: addio al vigile del fuoco Davide Polchri

Davide se n’è andato a soli 58 anni lasciando una figlia, Ginevra, di soli 16 anni, e una compagna, Laura.

Davide Polchri durante un'esercitazione

 Giovedì sera, all’ospedale civico di Faenza, il capo reparto esperto dei vigili del fuoco è deceduto dopo una lunga e strenua battaglia contro il cancro. Non ce l’ha fatta; ma ha lottato fino alla fine come ci si aspetta da un vigile del fuoco, abituato a tentarle tutte prima di arrendersi alla inesorabilità della sorte. "Per Davide Polchri non c’era protocollo da rispettare, o procedura da seguire - si legge nel ricordo dei colleghi -. La sola cosa che contava era l’obiettivo da perseguire, mettere in salvo le persone. Davide ha ricoperto molti incarichi di responsabilità nell’ambito del Comando provinciale dei vigili del fuoco di Ravenna, ma il suo apporto maggiore lo aveva dato in seno al settore del Soccorso Acquatico. Per anni, fino a quando non gli è stata diagnosticata la malattia, ha rivestito il ruolo di Responsabile operativo provinciale del Soccorso in ambiente acquatico. Ha partecipato, come soccorritore, a diverse macro emergenze di tipo alluvionale, dall’inondazione di Bastiglia nel modenese, alla piena del Tevere nella Capitale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sempre in prima linea, anche durante la malattia. Ricordiamo la sua partecipazione agli Oncology Games dell’anno scorso, con la sua splendida prestazione nel lancio del peso che gli aveva regalato il podio, un riconoscimento che suonava come fervido attaccamento alla vita", concludono. Davide se n’è andato a soli 58 anni lasciando una figlia, Ginevra, di soli 16 anni, e una compagna, Laura. "Lascia nel cuore di Faenza, la sua città, un vuoto profondo condiviso da chi scrive, per aver perso un caro amico", è il messaggio dei colleghi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la moto: il guard rail gli amputa entrambe le gambe

  • I vantaggi del fitwalking, un ottimo modo per dimagrire e rimettersi in forma

  • Investita alla rotonda mentre va in bici: donna in gravi condizioni

  • Aggredite a morsi dal cane nel cortile di casa: bambine in ospedale

  • Coronavirus, un nuovo caso e un decesso: i test sierologici scoprono gli asintomatici

  • Laura, unico caso di Coronavirus a Bagnara: "Il tampone era negativo, l'ho scoperto col test sierologico"

Torna su
RavennaToday è in caricamento