menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I bracconieri uccidono un cigno reale: partono le indagini

Un cacciatore ha denunciato l’abbattimento di un esemplare di cigno reale, specie particolarmente protetta dalla legislazione nazionale

Domenica la Polizia Provinciale è intervenuta a Casal Borsetti in seguito alla segnalazione di un cacciatore che denunciava l’abbattimento - da parte di persone al momento ancora da identificare - di un esemplare di cigno reale, specie particolarmente protetta dalla legislazione nazionale.

La pattuglia intervenuta nel prato allagato, denominato “Bardello”, dopo avere constatato l’effettivo abbattimento illegale ha proceduto al sequestro dell’animale: un esemplare adulto di cigno reale, la cui silouette e apertura alare lo rende difficilmente confondibile con altre specie, a conferma della dolosità dell’atto posto in essere dai bracconieri.

Le indagini per l’individuazione dei responsabili dell’atto di bracconaggio sono attualmente in corso da parte della Polizia Provinciale. Al momento dell’abbattimento, le prime luci dell’alba, alcune persone hanno riferito che sul posto vi erano diversi cacciatori in attività venatoria e tra questi, molto probabilmente, qualcuno potrebbe avere ucciso il cigno. Per questo motivo la Polizia Provinciale sta procedendo a raccogliere tutti gli elementi ritenuti utili all’identificazione del bracconiere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento