I dipendenti della sanità incrociano le braccia: proclamato lo sciopero

Nella giornata dello sciopero, spiega l'Ausl Romagna, saranno assicurati i servizi essenziali, nel rispetto della vigente normativa

La sanità incrocia le braccia. L'associazione sindacale Usi ha indetto uno sciopero generale nazionale di tutte le categorie e i comparti pubblici e privati, mentre il sindacato Usb pubblico impiego sanità ha proclamato un secondo sciopero generale di tutto il personale del comparto sanità pubblica per l’intera giornata di mercoledì 25 novembre.

Nella giornata dello sciopero, spiega l'Ausl Romagna, saranno assicurati i servizi essenziali, nel rispetto della vigente normativa, attraverso l’individuazione dei contingenti minimi di personale a garanzia delle prestazioni indispensabili e non dilazionabili, equivalenti ai servizi minimi assicurati normalmente nei giorni festivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cristiano dedica il suo 'brodetto che innamora' al marito e conquista i giudici di Masterchef

  • Tragico infortunio sul lavoro: muore operaio di 26 anni

  • Muore a 26 anni, l'appello: "Aiutateci a trovare una casa per le sue gatte"

  • Nuovo decreto: visite agli amici solo in due, niente asporto dopo le 18 per i bar e 'area bianca'

  • Carcasse di animali e 600mila euro in contanti nello studio: sequestro da 1 milione al veterinario

  • "Babbo, da dove viene la mia famiglia?": e lui ricostruisce 7 secoli di parenti in tutto il mondo

Torna su
RavennaToday è in caricamento