Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

I dipendenti di Marcegaglia si uniscono allo sciopero dei lavoratori Ferrari

Continua lo sciopero dei lavoratori della logistica Ferrari e continua il presidio davanti alla Marcegaglia

Continua lo sciopero dei lavoratori della logistica Ferrari e continua il presidio davanti alla Marcegaglia. "Malgrado i ripetuti inviti - spiega il sindacato generale di base - rimane l’indisponibilità delle aziende coinvolte al confronto sindacale. Pur non ricevendo notizie dalla controparte, è stata però, per i lavoratori della Ferrari, una giornata positiva piena di avvenimenti. Al presidio abbiamo ricevuto la solidarietà di alcuni studenti universitari che hanno voluto conoscere da vicino il sistema degli appalti e confrontarsi con i lavoratori. Abbiamo svolto un’assemblea con il consigliere comunale Massimo Manzoli e ricevuto la solidarietà dei deputati Giovanni Paglia e Andrea Maestri. Tutti loro si sono presi l’impegno di sollecitare le istituzioni a favorire l’apertura di un tavolo di trattativa con i lavoratori in lotta. Abbiamo ricevuto rassicurazioni dal Prefetto che, tramite i suoi funzionari, ci ha fatto sapere di seguire con attenzione la vicenda. Ci ha contattato anche il consigliere regionale Piergiovanni Alleva che ci ha espresso vicinanza e che presto ci vorrà incontrare. Un appuntamento per noi importante. Di Alleva, prima ancora del ruolo politico, conosciamo la sua grande competenza di giuslavorista, esperto proprio sul sistema delle tutele dei lavoratori nei cambi di appalto; è stata per questo una grande notizia sapere del suo sostegno".


"Ma il vero evento positivo, che ha commosso tutti noi, è la solidarietà dei lavoratori della Marcegaglia, diretti e indiretti - continua il sindacato - Lunedì sciopereranno in segno di solidarietà le lavoratrici Sgb della ditta di pulizie Nazca (che opera in appalto in Marcegaglia). Con questa azienda Sgb ha delle corrette relazioni sindacali e periodici incontri. Le lavoratrici conoscono bene, però, le vicende come quelle della Ferrari, avendo attraversato già diversi cambi di appalto. Ad ogni nuovo appalto si sono ridotti i margini per le imprese subentranti, a scapito degli investimenti sulle attrezzature, con un aumento, per contro, dei carichi di lavoro. Fra pochi mesi ci sarà il rinnovo dell’appalto e Marcegaglia avrà di nuovo occasione di stringere i cordoni della borsa. Anche per loro è una situazione che deve finire. Martedì e Mercoledì, invece, scenderanno in sciopero i lavoratori della Marcegaglia. A convocare lo sciopero, in solidarietà ai lavoratori della Ferrari, è un’altra sigla del sindacalismo di base: l’Unione sindacale di basé Usb. Molti temi ci dividono da Usb, molte delle loro scelte di politica sindacale non le abbiamo condivise (e questo crea difficoltà nelle relazioni fra i due sindacati), ma sapere che malgrado ciò abbiano deciso di scendere in sciopero al nostro fianco ci riempie di gioia. Ringraziamo anche i tanti cittadini che sono stati presenti al presidio e hanno portato la loro solidarietà concreta ai lavoratori della Ferrari. Ringraziamo la stampa che con attenzione sta seguendo la nostra vicenda". Lunedì i lavoratori incontreranno i dirigenti di Sgb Massimo Betti (dell’esecutivo nazionale) e Valentina Delussu (Responsabile regionale del settore privato).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I dipendenti di Marcegaglia si uniscono allo sciopero dei lavoratori Ferrari

RavennaToday è in caricamento