menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I residenti di San Zaccaria tirano un sospiro di sollievo: individuato il nuovo medico di base

Non ci sarà quindi nessuna interruzione del servizio, che fino al 31 dicembre sarà garantito dalla sostituta dell’attuale medico di base

I residenti di San Zaccaria possono tirare un sospiro di sollievo: è stato infatti individuato il nuovo medico di base per i cittadini di San Zaccaria, a partire dal 1 gennaio dell’anno prossimo. Non ci sarà quindi nessuna interruzione del servizio, che fino al 31 dicembre sarà garantito dalla sostituta dell’attuale medico di base. L’Ausl Romagna lo ha comunicato lunedì al sindaco Michele de Pascale.

"Ero perfettamente a conoscenza del fatto che, una volta ricevuta la comunicazione della cessazione dell’attività convenzionata di assistenza primaria da parte dell’attuale medico di base – commenta de Pascale – l’Azienda Usl si fosse immediatamente mossa per provvedere alla sostituzione. Ma la settimana scorsa non avevamo ancora la certezza della soluzione e quindi abbiamo correttamente rappresentato la situazione per quella che era in quel momento, perché preferisco essere cauto prima per poi dare buone notizie dopo. Ringrazio l’Ausl per avere subito proceduto all’ attivazione delle procedure necessarie alla sostituzione al fine di garantire la continuità assistenziale per i residenti di San Zaccaria”.

“Molti cittadini e in particolare il presidente del comitato cittadino di San Zaccaria Graziano Foschi – aggiunge il vicesindaco Eugenio Fusignani – mi avevano espresso la loro preoccupazione e come amministratore, non avendo competenze dirette in merito, mi sono messo a disposizione e adoperato per favorire un dialogo con l’Ausl, che ha dato tutta la propria disponibilità, e con la quale sono stato a mia volta in continuo contatto per seguire l’andamento della situazione, fino al suo esito positivo. E’ solo uno dei tanti esempi, nella nostra comunità, dell’attenzione della cittadinanza al bene comune, dell’ascolto da parte delle istituzioni e dell’impegno di chi, come in questo caso l’Ausl, deve concretamente attivarsi per la ricerca di soluzioni”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Come dare nuova vita al giardino con il Bonus Verde 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento