I teatri si rinnovano e diventano più sicuri: dalla Regione fondi per oltre 400mila euro

Si va dunque da lavori di restauro e messa a norma fino a opere di risanamento conservativo e innovativo tra gli interventi finanziati dal bando del giugno scorso per teatri e sedi di spettacolo dal vivo dell’Emilia-Romagna

Da lavori di restauro e messa a norma fino a opere di risanamento conservativo e innovativo tra gli interventi finanziati dal bando del giugno scorso per teatri e sedi di spettacolo dal vivo dell’Emilia-Romagna, la cui graduatoria è stata licenziata dalla Giunta regionale.

Con 5 milioni e 600 mila euro verranno finanziati 35 progetti: di questi 28 sono di enti locali e sette di soggetti privati, con una copertura fino ad un massimo del 50% del costo degli interventi. Cinque i teatri che riceveranno i finanziamenti nel ravennate: l’Alighieri e il Rasi di Ravenna, il Rossini di Lugo, il Pedrini di Brisighella, il Goldoni di Bagnacavallo, il Comunale di Riolo Terme e il Sonoro di Casola Valsenio.

"La fetta più cospicua dei contributi che arriveranno in provincia di Ravenna riguarda l’abbattimento delle barriere architettoniche e il risanamento conservativo del Teatro comunale Pedrini di Brisighella. I lavori al Teatro del Gusto - commenta con soddisfazione la consigliera regionale Manuela Rontini – erano attesi da tempo: la Regione cofinanzierà, per un importo di 500mila euro, un intervento da oltre 1 milione di euro. Altre risorse andranno a Ravenna: nello specifico si tratta di 300mila euro per un intervento di riqualificazione e innovazione tecnologica del Teatro Alighieri e di 200mila euro per il miglioramento e l’innovazione funzionale del Teatro Rasi".

Destinatari dei contributi saranno spazi grandi e piccoli: "In Bassa Romagna – prosegue Rontini - saranno finanziati con 241.229 euro lavori di manutenzione straordinaria e adeguamento sismico del Teatro comunale intitolato a Gioachino Rossini, di cui ricorrono quest’anno i 150 anni dalla morte, mentre altri 147mila euro andranno al Goldoni di Bagnacavallo per il rifacimento di arredi e allestimenti. Infine, 30mila euro serviranno per cofinanziare opere necessarie all'ottenimento del certificato prevenzioni incendi del Teatro di Riolo Terme e 35.954 euro per l’adeguamento alle normative di pubblico spettacolo e il miglioramento energetico del centro polivalente di Casola Valsenio".

"Da tempo – conclude la consigliera dem - si avvertiva la necessità e l’urgenza di avviare lavori di manutenzione e messa in sicurezza dei nostri teatri, a beneficio sia di chi vi opera, sia dei tanti appassionati che li frequentano. Le risorse regionali messe a disposizione con questo bando miglioreranno le condizioni di fruibilità di sette sedi di spettacolo della nostra provincia, tutelando questo prezioso patrimonio culturale e assicurandone una più piena funzionalità".

“Il contributo regionale di 500mila euro per la realizzazione di interventi di riqualificazione dei nostri due principali teatri, il Rasi e l’Alighieri, arriva a pochi giorni dalla presentazione della Stagione dei Teatri di Ravenna Teatro/Teatro delle Albe e alla vigilia della nuova Trilogia d’autunno di Ravenna Manifestazioni - aggiungono il sindaco Michele de Pascale e l’assessora alla Cultura Elsa Signorino - Il fermento culturale che alimenta la proposta ravennate non poteva non essere accompagnato da una spinta decisa verso la modernizzazione di due luoghi così preziosi. Riteniamo che gli interventi che saranno realizzati debbano essere a pieno titolo iscritti nella categoria del welfare, perché il teatro è nel dna profondo della nostra comunità e chiunque venga a Ravenna vede come la vita dei nostri teatri è qualcosa in cui i ravennati si riconoscono, che amano e sentono come parte fondante della loro quotidianità. Rendere i teatri più fruibili e accessibili a tutti, naturalmente nel rispetto delle loro caratteristiche storico architettoniche, è qualcosa che fa bene all’intera comunità, perché chi frequenta un teatro non si limita a subire passivamente uno spettacolo, ma incontra altre persone, apre la propria mente, si interroga su sé stesso e sul mondo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si toglie la vita lanciandosi sotto un treno: circolazione dei treni in tilt per ore

  • Malore fatale mentre si trovava in vacanza: addio al commercialista Roberto Cottifogli

  • Una morte fredda e solitaria: si è spento Mark, il senzatetto di Pinarella

  • Ravenna in lutto: si è spento all'improvviso l'ex sindaco Fabrizio Matteucci

  • Scontro in mare tra un peschereccio e un gommone: cinque feriti, due sono gravissimi

  • 'Accoglieteli a casa vostra', Fiorenza apre le porte a un rifugiato: "Grazie a lui ho ritrovato una famiglia"

Torna su
RavennaToday è in caricamento