I vandali danneggiano il Pavaglione e il sindaco chiude i distributori automatici: "Ritrovi per sbandati"

Il primo cittadino ha deciso di chiudere dopo le 20 i distributori ritenuti luoghi privi di controllo

Bottiglie spaccate e altri danni al Pavaglione di Lugo. Nella notte tra venerdì e sabato alcuni sbandati hanno danneggiato l'area. Un'azione su cui è intervenuto subito il sindaco Davide Ranalli con un amaro sfogo sul suo profilo facebook, in cui annuncia che prederà subito misure per chiudere i distributori automatici, ritenuti luoghi privi di controllo e covo per sbandati.

"Dicevano che finito questo periodo di quarantena saremmo diventati migliori. Dicevano. Invece questa mattina ci siamo svegliati in uno scenario davvero poco edificante - scrive il primo cittadino - Questa notte qualche cialtrone si è divertito a vandalizzare il nostro Pavaglione spaccando bottiglie e lasciando segni di inciviltà nel nostro centro. Questa mattina telefonerò ai vertici locali delle forze dell'ordine e alla comandante della polizia locale per segnalare l'accaduto e ricorrere quanto prima a misure severe di contrasto al degrado.  Intanto da lunedì predisporro la chiusura dei distributori SELF H24 dopo le ore 20, che stanno diventando luoghi privi di controllo e dunque ideali luogo di ritrovo per gli imbecilli". 

lugo- pavaglione - vandali-2

Il sindaco chiosa il suo intervento ringraziando la polizia locale e l'operatrice  ecologica che già dalle prime luci dell'alba hanno lavorato per "rimettere in ordine una città che non merita di essere vissuta in questo modo. Questa mattina abbiamo scoperto però un fatto sociologicamente importante: i cretini, cretini restano".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico tamponamento mortale, il disperato volo dell'elicottero non riesce a salvargli la vita

  • Una giovane stilista romagnola conquista il principe Carlo con i suoi abiti

  • Critiche sui social all'attrice lughese scelta da Gucci

  • Schianto frontale: Panda proiettata nel fosso dopo l'urto, 65enne soccorso con l'elicottero del 118

  • Ci mette 'Anema e core' e apre una pizzeria napoletana: "E' la mia passione da sempre"

  • Lo sfogo di una parrucchiera: "Salone anti-covid, ma le miei clienti non possono più venire"

Torna su
RavennaToday è in caricamento