I vandali danneggiano la panchina rossa dedicata alle donne

È sempre una brutta notizia quando non c'è il rispetto dei beni comuni, né dei messaggi sociali che questi possono incarnare

È sempre una brutta notizia quando non c'è il rispetto dei beni comuni, né dei messaggi sociali che questi possono incarnare. E' stata danneggiata la panchina rossa di via Marmirolo a Massa Lombarda, voluta e inaugurata lo scorso anno da Unione delle donne in Italia di Massa Lombarda e amministrazione comunale in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne.
"Ne saranno presto rispristinati l'uso e la piena funzionalità - rassicurano dal Comune - con l'augurio che questo tipo di episodi non faccia più parte della nostra comunità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso un nuovo decreto: coprifuoco, scuola al pomeriggio e restrizioni per i locali

  • Folle inseguimento sulle auto rubate nella notte: finisce con un incidente

  • 10 alunni e 2 insegnanti positivi al Covid: la scuola chiude e fa il tampone a tutti

  • Azienda in crisi e lavoratori a rischio, lo sfogo di una dipendente: "Ci hanno abbandonati"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, 53 nuovi casi nel ravennate: anziani positivi in casa di riposo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento