Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

I volontari Enpa inaugurano il nuovo Rifugio del cane di Faenza con un open day

Il progetto per un nuovo Rifugio del cane e ricovero gatti nasce dalla necessità di poter continuare l'attività svolta da Enpa sul territorio da oltre 40 anni

Sabato 26 giugno alle 10 inaugura il nuovo Rifugio del cane di Faenza in via Plicca 2. Un traguardo tanto atteso dai volontari e dagli amici di Enpa Faenza, che sarà festeggiato con un vero e proprio open day per il pubblico. Al taglio del nastro interverranno il sindaco di Faenza Massimo Isola, la presidente nazionale di Enpa Carla Rocchi, il presidente del consiglio di Enpa Marco Bravi e la presidente della sezione faentina Maria Teresa Ravaioli. Al pomeriggio, dalle 15 alle 19, i volontari del Rifugio del cane saranno invece a disposizione di tutti coloro che vorranno visitare in anteprima la struttura.

Il progetto per un nuovo Rifugio del cane e ricovero gatti nasce dalla necessità di poter continuare l'attività svolta da Enpa sul territorio da oltre 40 anni. La precedente struttura di via Righi non rispondeva più alle richieste strutturali previste dalla normativa regionale, mentre il canile comunale è atto ad accogliere solamente i randagi del territorio di Faenza, e non di tutta l'Unione comunale. Con il prezioso contributo della Fondazione Tobia Onlus e il sostegno di soci e benefattori è stato realizzato questo nuovo polo multifunzionale i cui obiettivi sono: accoglienza di randagi di tutta la Romagna Faentina, che comprende anche i territori di Casola Valsenio, Riolo Terme, Solarolo, Brisighella e Castel Bolognese; lotta al randagismo, dando ospitalità ad animali bisognosi in situazioni tragiche di altre parti d'Italia; accoglienza temporanea di cani di famiglie, rinunce di proprietà, sequestri, eccetera; custodia temporanea di gatti del territorio randagi o feriti; offrire ai tanti proprietari un luogo dove passare il tempo con il proprio amico a quattro zampe. Il nuovo Rifugio del cane dispone di un parco con ampio spazio verde a disposizione di cittadini per lo sgambamento, ambulatori sanitari e infermeria felina, box per l'ospitalità dei cani, ricovero temporaneo gatti, fabbricato servizi e accoglienza visitatori; è perfettamente integrato con l'adiacente canile comunale.

"Vorrei ringraziare le aziende Tecnicamista, Edil Esteri, Laika per la costruzione del Rifugio - ha dichiarato la presidente di Enpa Faenza Maria Teresa Ravaioli -. Ringrazio inoltre Badiali Pet Food che ha pagato le gattaiole sia per i cani che per i gatti per tutto il Rifugio, la ditta Remp di Brisighella che ha offerto il pavimento del transito gatti, Laura detta Biba che ha dipinto il murale, Romeo che ha montato il pavimento, Jader il giardiniere e tutti i volontari che hanno tagliato l'erba e sistemato gli alberi, e tutti i volontari di Enpa Faenza che hanno contribuito a vario titolo a questo incredibile risultato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I volontari Enpa inaugurano il nuovo Rifugio del cane di Faenza con un open day

RavennaToday è in caricamento