menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il 2018 della Polizia municipale: 900 incidenti e 10 mortali, tanti alla guida col cellulare

Lunedì è stata celebrata la ricorrenza di San Sebastiano, patrono della Polizia locale: l’occasione rappresenta anche un momento per tracciare un bilancio delle principali attività svolte nel corso dell'ultimo anno

Lunedì è stata celebrata a Cervia la ricorrenza di San Sebastiano, patrono della Polizia locale, che ormai da qualche anno viene festeggiata dalle Polizie locali della provincia di Ravenna in modo congiunto, per sottolineare l’importanza del ruolo rivestito nei confronti della comunità ravennate e per l’impegno che, quotidianamente, opera sul territorio, con l’obiettivo di garantire la sicurezza dei cittadini.

"Non dobbiamo mai dimenticare che dietro qualsiasi risultato conseguito nella complessa attività di prevenzione e sicurezza pubblica esiste il sacrificio di persone che, ben oltre i normali canoni dello specifico rapporto di lavoro ed in condizioni spesso difficili, profondono il massimo impegno in difesa e per garantire a tutte le persone di vivere in luoghi sicuri - ha commentato l'assessore alla Polizia municipale e alla sicurezza urbana del Comune di Cervia Gianni Grandu - Tutto quello che di buono si realizza per la sicurezza della nostra città e della nostra provincia va ascritto principalmente all’impegno delle persone, e anche gli impegni profusi in termini di tecnologie o di infrastrutture sarebbero vanificati senza l’amore per il lavoro di quanti sono chiamati a garantire questa funzione delicatissima. I tanti dati statistici che vengono divulgati, al di là del freddo linguaggio dei numeri, sono l’espressione dell’impegno profuso con grande professionalità dagli operatori della sicurezza, il cui lavoro è fatto soprattutto da tanti piccoli episodi, interventi, comportamenti, a volte dei semplici gesti che concorrono concretamente alla percezione del sentimento della sicurezza, così importante per la serenità di ogni persona, e il reale rapporto e il valore di polizia di comunità e prossimità".

Il 2018 della Polizia municipale

L’occasione rappresenta anche un momento per tracciare un bilancio delle principali attività svolte nel corso dell'ultimo anno. L’attività di pattugliamento su strada ha consentito di controllare 14.651 veicoli e 18.538 persone. Per quanto riguarda le violazioni alle principali norme di comportamento sancite dal Codice della Strada, sono 108 i verbali contestati per guida in stato di ebbrezza, di cui la metà circa con conseguenze penali per il trasgressore, e 8 gli automobilisti denunciati per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti e/o psicotrope.

454 sono le violazioni accertate per mancanza dell'assicurazione obbligatoria (art. 193 Codice della strada); 285 i verbali contestati per omesso utilizzo delle cinture di sicurezza e/o sistemi di ritenuta (art. 172 Cds); 233 le irregolarità rilevate per uso del cellulare durante la guida (art. 173 Cds). I mezzi pesanti controllati sono stati 237 e 100 le violazioni accertate in materia. Le patenti ritirate nel 2018 sono state 324. In seguito all'attività di polizia giudiziaria espletata dal personale del corpo sono state 121 le indagini effettuate, 16 i soggetti arrestati e 4 i sequestri preventivi eseguiti. In totale sono stati 900 i sinistri rilevati, di cui 10 con esito mortale. 2.551 gli accertamenti effettuati in materia ambientale dai preposti uffici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento