menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il 2021 inizia subito in salita per la Municipale di Faenza: inseguito anziano in auto contromano sulla via Emilia

Ad appena otto giorni dall’inizio dell’anno sono stati esattamente 100 il numero di persone e mezzi controllati in questo 2021, particolare attenzione allo spaccio al Parco Mita

Ad appena otto giorni dall’inizio dell’anno sono stati esattamente 100 il numero di persone e mezzi controllati in questo 2021, nel corso dei servizi messi in campo dal Comando della polizia locale dell’Unione della Romagna faentina per garantire la sicurezza urbana. Alcune pattuglie sono infatti state impegnate giornalmente nell’attività di prevenzione e repressione dei reati e sulla vigilanza del regolare vivere comune, specialmente nella città di Faenza, con occhio di riguardo particolare ai parchi ed altri punti sensibili segnalati dai cittadini.
 
Nel corso di questi controlli, due persone sono state ‘pizzicate’ al Parco Mita in possesso di sostanze stupefacenti. Entrambe sono state segnalate alla Prefettura come assuntori, mentre l’hashish di cui erano in possesso è stato sequestrato. Una persona straniera, controllata in centro, è risultata non essere in regola con i documenti per il soggiorno sul territorio dello Stato italiano. Per lui è partita la segnalazione alla Questura di Ravenna per l’avvio delle pratiche per l’espulsione. Uno straniero è stato controllato nell’area sosta dell’ospedale manfredo. L’uomo, risultato recidivo, è stato denunciato.

 
Da segnalare infine un curioso episodio che ha avuto per protagonista un anziano che procedeva contromano lungo la via Emilia. La cosa è stata segnalata da alcuni automobilisti e una pattuglia della polizia locale ha raggiunto l’anziano al volante. Questo però, alla vista delle divise, ha ignorato l’alt che gli era stato imposto. Ne è nato un piccolo inseguimento conclusosi qualche chilometro dopo. L’anziano però non ne ha voluto sapere di scendere dal veicolo, né tantomeno di abbassare il finestrino per consegnare i documenti dietro richiesta degli agenti. C’è voluta una buona dose di pazienza e tanta buona volontà da parte dei vigili per riuscire a convincere l’uomo che ha desistito dal suo comportamento solo un’ora dopo all’arrivo di una seconda pattuglia giunta sul posto per dare una mano ai colleghi. L’uomo, risultato poi un 78enne di Imola, oltre alle sanzioni amministrative per aver guidato contromano è stato anche denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento