rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Cronaca

Il caldo diventa insopportabile, evadono i domiciliari per prendere una boccata d’aria

Gli arrestati hanno richiesto i termini a difesa per il reato di evasione ma, a seguito di quanto accertato, per loro scatterà l’aggravio della misura e si riapriranno le porte del carcere.

La settimana scorsa i Carabinieri della Compagnia di Ravenna hanno tratto in arrestato due cittadini stranieri, sottoposti agli arresti domiciliari, per il reato di evasione. Un 34 enne nigeriano nel pomeriggio ha deciso di farsi una passeggiatina al parco vicino casa per rifrescarsi un po’ sotto l’ombra degli alberi; riconosciuto dai Carabinieri della stazione capoluogo ha tentato di fuggire, ma é stato bloccato ed ammanettato. L’altro invece, un 27enne rumeno, dopo cena ha deciso di farsi una passeggiata intorno alla propria abitazione ma avvistata la pattuglia della stazione di Ravenna, ha cercato di rincasare. I militari, che avevano già notato la violazione, lo hanno raggiunto, procedendo all’arresto. Per i due uomini, dopo gli accertamenti del caso ed una notte passata nelle camere di sicurezza del comando provinciale dei Carabinieri di Ravenna, è arrivata la convalida dell’arresto da parte dell’autorità giudiziaria con la celebrazione del rito direttissimo. Gli arrestati hanno richiesto i termini a difesa per il reato di evasione ma, a seguito di quanto accertato, per loro scatterà l’aggravio della misura e si riapriranno le porte del carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il caldo diventa insopportabile, evadono i domiciliari per prendere una boccata d’aria

RavennaToday è in caricamento