menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Massimo Argnani

Foto Massimo Argnani

Il drone sorveglia spiagge e parchi: già scattate le prime multe

I controlli sono capillari e rigorosi, con sanzioni amministrative che vanno da 400 a 3000 euro per chi viola le regole anti contagio

La Polizia locale nel periodo di Pasqua ha intensificato già da venerdì i controlli sul territorio che si protrarranno fino a lunedì 13 aprile. Il provvedimento è stato preso in previsione di possibili spostamenti di persone verso la riviera, di concerto con la Prefettura di Ravenna che anch’essa ha aumentato le pattuglie di controllo delle forze dell’ordine in tutto il territorio provinciale relativamente alle misure adottate per il Coronavirus.

Le pattuglie della Polizia locale di Cervia sono complessivamente 60 con un dispiegamento di 120 agenti nei quattro giorni. Nella giornata di venerdì nelle 18 ore - dalle 7.00 all'1 - sono stati effettuati 282 controlli: 138 le attività controllate, 144 le persone di cui 2 sanzionate amministrativamente e 17 alle quali è stata verificata la permanenza domiciliare per isolamento.

Sono monitorati tutti i varchi di accesso alla città con telecamere e pattuglie, inoltre è attivo il drone che dall’alto sorveglia la spiaggia, i parchi e le aree verdi pubbliche e comunica costantemente la situazione al comando della Polizia Locale. I controlli sono capillari e rigorosi, con sanzioni amministrative che vanno da 400 a 3000 euro per chi viola le regole anti contagio e, se la violazione viene commessa con l’utilizzo di un veicolo, la sanzione aumenterà di un terzo fino a 4.000 euro. E’ previsto il carcere da uno a cinque anni per chi è in quarantena perché positivo al Coronavirus ed esce di casa intenzionalmente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento