Cronaca Faenza

Il faentino Dapporto vincitore del concorso nazionale di cortometraggi

“Sam's Castle” (Italia, 2019), cortometraggio del regista Giona Dapporto, ha vinto la seconda edizione del Concorso nazionale di cortometraggi ideato da “Il cineclub dei piccoli”

"Sam's Castle" (Italia, 2019), cortometraggio del regista Giona Dapporto, ha vinto la seconda edizione del Concorso nazionale di cortometraggi ideato da "Il cineclub dei piccoli", festival cinematografico organizzato a Palermo e in streaming dall'associazione Arknoah con la direzione artistica di Francesco Torre.

La giuria di qualità, presieduta dai registi Luca Della Grotta e Francesco Dafano, lo ha premiato come miglior cortometraggio in concorso con la seguente motivazione: "Un racconto semplice ma mai banale. Visivamente e tecnicamente impeccabile. Con un'animazione che pescando dal passato viene utilizzata a favore di un ritmo forsennato e molto divertente". Sam è un bambino di nove anni che ama costruire castelli di sabbia in riva al mare, ma senza mai riuscire a finirne uno. A un passo dalla resa, il piccolo realizza che il momento di mollare non è ancora arrivato.

La giuria ha premiato con una menzione speciale il cortometraggio "La Grande Onda" (Italia, 2019) di Francesco Tortorella, "per l'innegabile qualità e complessità visiva, la narrazione articolata, complessa, ma sempre a fuoco e per come tratta un tema essenziale alla storia del nostro paese". Il cortometraggio, che vede tra i doppiatori Leo Gullotta, racconta la storia di Gennaro Musella, ingegnere salernitano ucciso dalla 'ndrangheta nel 1982 per avere denunciato irregolarità nell'assegnazione di un appalto per i lavori nel porto di Bagnara. https://www.youtube.com/watch?v=hs7kkgsZXhw

La giuria popolare, composta da alunne e alunni dell'Istituto G. E. Nuccio, ha assegnato il premio del pubblico al cortometraggio "Lovid-19" (Italia, 2020) dei registi Alfonso Pontillo e Alessandro Bottone. Il corto racconta l'amore ai tempi della pandemia: protagoniste sono due mascherine che si innamorano tra gli scaffali di una farmacia e che faranno scoppiare la scintilla tra due vicini di casa che non si erano mai notati prima del lockdown, troppo presi dalla routine quotidiana. https://www.youtube.com/watch?v=6pee4F-8rac

Infine, il premio FICC - Federazione italiana dei circoli del cinema - è andato al cortometraggio "En Rang par deux" (Italia, 2020) delle registe Elisabetta Bosco, Margherita Giusti e Viola Mancini, "per i temi dell'immigrazione e dell'emarginazione, profondamente attuali, legati dalla musica, dalla semplicità e dalla spontaneità in un mondo in cui si è sempre alla ricerca di una integrazione non soltanto formale". Nel corto, Afif, di origine tunisina e Aliou, di origine senegalese, raccontano le loro storie, l'arrivo in Italia, l'incontro casuale e il valore fondamentale del suonare insieme per le strade di Roma. https://fb.watch/5DTps_DdR4/

Sabato 22 alle ore 21.00, tutti i cortometraggi in concorso saranno disponibili gratuitamente sulla piattaforma Mymovies.it, dove resteranno online per ventiquattro ore. Dopo quattro giorni di proiezioni, streaming e workshop al Centro Santa Chiara e in collaborazione con l'Istituto G. E. Nuccio nel quartiere Ballarò, "Il Cineclub dei Piccoli" chiude la seconda edizione e dà appuntamento al prossimo anno. Il festival è stato realizzato nell'ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola promosso da MiC e MIUR.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il faentino Dapporto vincitore del concorso nazionale di cortometraggi

RavennaToday è in caricamento