Cronaca Lugo

Il festival Rossini Open si accende con le nuove luminarie che omaggiano il grande compositore

L'opera luminosa arricchirà le vie di accesso alla rinnovata Piazza Savonarola. Il sindaco Ranalli: "Questa bellissima installazione rafforza il legame tra Lugo e Gioachino Rossini"

Mercoledì alle 21, in via Manfredi a Lugo, in occasione dell’inizio del festival “Rossini Open”, la cui prima serata si svolgerà nel chiostro della Collegiata giovedì, saranno inaugurate le nuove luminarie dedicate a Gioacchino Rossini, attraverso un'opera luminosa assolutamente unica ed originale che arricchirà le vie di accesso alla rinnovata Piazza Savonarola.

Tiziano Corbelli, direttore artistico dell’installazione e autore delle Luminarie d’Autore a Bologna, Napoli, Sanremo e Imola, ha proposto per Lugo una breve parte del componimento musicale della prima delle sei Sonate a quattro, scritte da Gioachino Rossini durante il suo soggiorno lughese. Con i fili luminosi è stato così riprodotto il primo rigo e mezzo dello spartito e lo stesso titolo, così come venne scritto dalla penna del maestro. L’idea è assolutamente nuova e non è mai stata realizzata in nessun città. Tra l’altro Rossini, dal 1802  al 1804, abitò proprio nella casa di via Manfredi e il percorso luminoso condurrà, a partire dalla casa rossiniana, fino a piazza Savonarola, recentemente restituita alla cittadinanza dopo la ristrutturazione.

“Ho voluto fortemente questa bellissima installazione – commenta il Sindaco Davide Ranalli – che rafforza il legame tra Lugo e Gioachino Rossini proprio alla vigilia del Festival musicale organizzato dal Teatro Rossini, e mette un altro tassello su Lugo come città rossiniana. Ricordo che alla fine dello scorso anno abbiamo inaugurato anche il nuovo allestimento museale di Casa Rossini. Inoltre aggiunge valore al bellissimo lavoro appena concluso in piazza Savonarola”.

Tiziano Corbelli aggiunge: “L'invito a volgere lo sguardo verso l'alto non varrà più solo per le parole, quelle di Lucio Dalla a Bologna o di Pino Daniele a Napoli, ma anche per le note musicali che si completano in un'aria rossiniana. Lugo è un città davvero graziosa e ben curata e questa opera condurrà ad una passeggiata alternativa che auspico faccia scaturire nelle persone il fascino e il gusto della ricerca”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il festival Rossini Open si accende con le nuove luminarie che omaggiano il grande compositore

RavennaToday è in caricamento