Il fratino nidifica in spiaggia: "Attenzione a non lasciare i cani correre liberi"

Si tratta di una specie a serio rischio estinzione la cui presenza era una volta assai frequente, ma ora in vertiginoso calo

Durante l’emergenza Covid-19, la natura si è riappropriata degli spazi che una volta erano suoi. A Ravenna, su una spiaggia normalmente occupata dai bagnanti, ha nidificato un piccolo trampoliere, l’ormai noto fratino. Si tratta di una specie a serio rischio estinzione la cui presenza era una volta assai frequente, ma ora in vertiginoso calo. Si calcola che sul versante Adriatico potrebbe essere rimasto solo qualche centinaio di coppie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La presenza del fratino è indice di una ottima salute del nostro ambiente, e dalla tutela della biodiversità e del delicato equilibrio uomo/natura dipende la nostra stessa sopravvivenza - commentano da l'Arca Ravenna, Enpa, Italia Nostra e Legambiente - Disturbo antropico, pulizia meccanica delle spiagge, diminuzione degli habitat protetti, predatori naturali, cani liberi sulle spiagge che in un attimo possono uccidere per gioco i piccoli non ancora in grado di volare sono tra le cause della sua progressiva sparizione. Con grande impegno e collaborazione, in primo luogo nonostante la drammatica stagione dei gestori e degli operatori balneari a cui esprimiamo la massima gratitudine, è stata provvisoriamente recintata l’area cui i piccoli di fratino sono custoditi dai genitori e si stanno alimentando per essere pronti, tra qualche giorno, all’involo. In questo modo, la spiaggia potrà essere di nuovo a breve occupata da bagnanti ed ombrelloni. Nel frattempo, però, qualsiasi distrazione può esser fatale per i piccolissimi pulcini di fratino, del colore della sabbia e praticamente invisibili a un occhio non esperto. Per questo motivo un gruppo di volontari vigilerà nei prossimi giorni sul sito, nella speranza di poter contribuire, ognuno nel suo piccolo, a proteggere questo minuscolo ma prezioso pezzo di biodiversità anche a Ravenna. Invitiamo tutti coloro che si recheranno in spiaggia a prestare la massima attenzione, a mantenersi lontani dalla zona delimitata (da cui, peraltro, i pulcini potrebbero uscire), ad aggirarla dal lato dei bagni senza assolutamente percorrere la riva (i pulcini si recano sulla riva per nutrirsi) e, soprattutto, a non lasciare mai i nostri amici a quattro zampe liberi di correre sulla spiaggia, come anche previsto dalle leggi. Un solo istante può bastare per uccidere i piccoli e vanificare tutte le attese e gli sforzi, in primo luogo delle imprese che lavorano sulle spiagge della nostra riviera".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso un nuovo decreto: coprifuoco, scuola al pomeriggio e restrizioni per i locali

  • Coronavirus, il nuovo dpcm: piscina e palestre sotto esame. Dalle 21 possibili coprifuoco

  • Il Coronavirus torna nelle case di riposo: positivi 14 anziani e 3 oss

  • Folle inseguimento sulle auto rubate nella notte: finisce con un incidente

  • 10 alunni e 2 insegnanti positivi al Covid: la scuola chiude e fa il tampone a tutti

  • Investita mentre attraversa sulle strisce: donna in condizioni gravissime

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento