menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Massimo Argnani

Foto di Massimo Argnani

Il giorno della riapertura: porte aperte nei cinque monumenti Unesco gestiti dalla Diocesi

Dalla Basilica di San Vitale a Sant’Apollinare Nuovo, si tornano ad ammirare gli splendidi mosaici bizantini, ma solo nei fine settimana

Oltre alla già annunciata apertura di musei e luoghi della cultura statali, sono stati aperti al pubblico sabato mattina, 1 maggio, i cinque monumenti Unesco gestiti dall’Opera di Religione della Diocesi di Ravenna-Cervia. In una prima fase, per il mese di maggio la riapertura sarà limitata ai fine settimana, nei giorni di venerdì, sabato e domenica, dalle 10 alle 18. Da sabato 29 maggio si tornerà invece all’apertura giornaliera con l’orario estivo, dalle 9 alle 19.

Cittadini e turisti potranno così tornare ad ammirare la Basilica di San Vitale, il Mausoleo di Galla Placidia, la Basilica di Sant’Apollinare Nuovo, il Battistero Neoniano e il Museo Arcivescovile-Cappella di Sant’Andrea. Come previsto dalle disposizioni governative per il contenimento dell’epidemia da Covid 19, per visitare i monumenti sarà obbligatoria la prenotazione anticipata (sabato e domenica almeno il giorno precedente la visita). Due i canali a disposizione dei visitatori per la prenotazione: tramite l’acquisto dei biglietti online, sul sito www.ravennamosaici.it o attraverso l’Ufficio Prenotazioni (da lunedì al sabato, tel. 0544.541688 oppure 800303999).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento