rotate-mobile
Cronaca

Il giorno della riapertura: porte aperte nei cinque monumenti Unesco gestiti dalla Diocesi

Dalla Basilica di San Vitale a Sant’Apollinare Nuovo, si tornano ad ammirare gli splendidi mosaici bizantini, ma solo nei fine settimana

Oltre alla già annunciata apertura di musei e luoghi della cultura statali, sono stati aperti al pubblico sabato mattina, 1 maggio, i cinque monumenti Unesco gestiti dall’Opera di Religione della Diocesi di Ravenna-Cervia. In una prima fase, per il mese di maggio la riapertura sarà limitata ai fine settimana, nei giorni di venerdì, sabato e domenica, dalle 10 alle 18. Da sabato 29 maggio si tornerà invece all’apertura giornaliera con l’orario estivo, dalle 9 alle 19.

Cittadini e turisti potranno così tornare ad ammirare la Basilica di San Vitale, il Mausoleo di Galla Placidia, la Basilica di Sant’Apollinare Nuovo, il Battistero Neoniano e il Museo Arcivescovile-Cappella di Sant’Andrea. Come previsto dalle disposizioni governative per il contenimento dell’epidemia da Covid 19, per visitare i monumenti sarà obbligatoria la prenotazione anticipata (sabato e domenica almeno il giorno precedente la visita). Due i canali a disposizione dei visitatori per la prenotazione: tramite l’acquisto dei biglietti online, sul sito www.ravennamosaici.it o attraverso l’Ufficio Prenotazioni (da lunedì al sabato, tel. 0544.541688 oppure 800303999).

Porte aperte nei cinque monumenti Unesco gestiti dalla Diocesi (Foto Argnani)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il giorno della riapertura: porte aperte nei cinque monumenti Unesco gestiti dalla Diocesi

RavennaToday è in caricamento