menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il gruppo comunale di Protezione Civile in visita al settimo Reggimento Aves "Vega"

La Base Orione di Bagnacavallo viene usata dal settimo Reggimento Aves “Vega” come appoggio per le esercitazioni di addestramento periodiche che i piloti e personale degli elicotteri costantemente svolgono

Continua la collaborazione fra il settimo Reggimento Aves “Vega” di Rimini, che fa parte della Brigata Friuli dell’Esercito Italiano, e l’elisuperficie della Base Orione di via Crocetta a Bagnacavallo, in uso alla Protezione Civile della Bassa Romagna e coordinata dal gruppo comunale volontari di Bagnacavallo.

Giovedì una delegazione del gruppo comunale di Protezione Civile di Bagnacavallo, organizzata dal Servizio Tecnico Protezione Civile Comunale e guidata dal coordinatore del gruppo comunale volontari Oriano Ballardini, si è recata a Rimini per una visita guidata alla base del settimo Reggimento per rafforzare ulteriormente il rapporto di amicizia fra le due basi operative. Era presente il presidente del Consiglio comunale di Bagnacavallo Matteo Giacomoni.

La Base Orione di Bagnacavallo viene usata dal settimo Reggimento Aves “Vega” come appoggio per le esercitazioni di addestramento periodiche che i piloti e personale degli elicotteri costantemente svolgono. Gli elicotteri in dotazione sono gli NH90, utilizzati per trasporto truppe e materiale, ma anche per trasporto organi e soccorso. L’altro elicottero in uso è l’A-129 Mangusta, munito di armamenti e usato in difesa di truppe a terra o come scorta all’elicottero NH90 nei casi di soccorso negli scenari di guerra. Ultimamente tale velivolo viene impiegato anche per la ricerca di persone, avendo a disposizione strumentazione in grado di distinguere una persona già a 8 chilometri di distanza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento