Il Liceo Artistico faentino al Fuorisalone del Mobile di Milano

Un progetto artistico ambizioso, giovane, bello, tra tessuti e gres ceramico, con le esposizioni di giovani liceali artisti e grandi nomi: Zauli, Valentini, Spagnulo e altri artisti del design

Fino al 23 aprile si tiene la terza edizione del Fuorisalone del Mobile di Milano, con migliaia di eventi legati al tema del design. Percorsi creativi del fare e del pensare contemporaneo nel campo del Design, che vede protagonista la Fondazione Rivoli2 di Milano, ospitando nella propria sede di via Rivoli alcuni elaborati progettati e realizzati per l'evento dagli studenti del triennio dell'Indirizzo Artistico per il Design del Liceo Torricelli-Ballardini di Faenza. Nella cornice dell'ambizioso Progetto artistico "IM Inside the Matter. Percorsi creativi del Fare e del Pensare contemporaneo", il dialogo fra artisti, designers e studenti, nell'ottica di offrire molteplici interpretazioni dell'utilizzo del gres e del tessuto, si intreccia con intelligente creatività espressiva sui temi dell'uso dei due materiali, tra geometrie, colori, forme.

In grande spolvero, dunque, le opere di Carlo Zauli, Nanni Valentini e Giuseppe Spagnulo, del Sognando Casa Group e dei designers artisti V. De Hoe, L. Sommariva e A. Galtarossa, cui si accostano le realizzazioni degli studenti del Liceo faentino, che si fanno apprezzare per la qualità di oggetti ceramici in bilico fra scultura, gioiello e abito, misurandosi sulle potenzialità espressive sia del gres che dei vari tessuti, con i quali hanno confezionato capi ideati per esplorare l'originale portata di uno stretto dialogo con la ceramica: oggetti che, se per un verso richiamano le questioni della vestibilità, per un altro riportano ad una dimensione quasi teatralizzante e agli orli del fantastico, sigla spesso costitutiva dell'immaginario giovanile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In occasione dell'inaugurazione, alcune allievi hanno indossato gli oggetti-abito cimentandosi anche con l'aspetto performativo e con le sempre mutevoli esigenze espositive. Il progetto, fortemente voluto e consolidato negli anni grazie alle benemerenze della Fondazione Rivoli2, patrocinato fra gli altri dal Mic e dal Museo Carlo Zauli di Faenza, costituisce un significativo tassello nella valorizzazione della creatività giovanile, alla sua tutela e al suo sviluppo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Maxi festino nascosti in casa tra assembramenti e droga: 34 ragazzi nei guai

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

  • A 26 anni 'sfida' il Covid e apre una pizzeria: "Faremo una pizza 'diversamente napoletana'"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento