menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il medico va in pensione: e la frazione resta senza dottore

Il Pd si farà anche promotore di una raccolta firme da consegnare all’Azienda Ausl a difesa del presidio ambulatoriale di Bizzuno

Il "ritardo col quale viene comunicata ai residenti del territorio di Bizzuno, frazione di Lugo, la cessazione (dal 1 luglio) del rapporto di convenzione con l’Ausl Romagna da parte di un medico di medicina generale, non lasciando agli assistiti il tempo utile per evitare di rimanere senza la copertura del medico di famiglia", è al centro di un question time presentato dal consigliere regionale Mirco Bagnari (Pd) e discusso martedì in Assemblea legislativa. Il consigliere ha chiesto alla Giunta “se sia al corrente della vicenda o di situazioni simili all’interno della Ausl Romagna e se non si ritenga opportuno che i cittadini assistiti vengano informati in maniera più tempestiva e con maggiore anticipo, anche in considerazione del fatto che le realtà periferiche, come Bizzuno, sono tendenzialmente più fragili in termini di copertura di servizi”.

Al question time ha risposto l’assessore alle Politiche per la salute, Sergio Venturi, evidenziano come “la comunicazione della cessazione del rapporto di convenzione”, dovuto al pensionamento del medico, “sia stata trasmessa circa 50 giorni prima, un tempo congruo per l’espletamento delle pratiche di scelta di un nuovo medico da parte dei 200 residenti di Bizzuno. Al di là dell’ampia possibilità di scelta fra i medici operanti nel territorio di Lugo e frazioni (23 medici, di cui 17 disponibili ad accettare nuovi assistiti per complessivi 5.903 posti disponibili) – precisa l’assessore – l’Ausl Romagna è impegnata a verificare la possibilità di mantenere l’apertura dello studio medico nella frazione, anche se non c’è un preciso obbligo convenzionale”. Mirco Bagnari, nel dichiararsi soddisfatto della risposta, ha espresso apprezzamento per l’impegno dell’Ausl Romagna a mantenere aperto il presidio medico a Bizzuno.

Proprio per questo, giovedì 27 giugno alle ore 20:30 si terrà presso il centro civico di Bizzuno sito in piazza del parco (edificio Ex-Scuole) un’assemblea pubblica promossa dal Partito Democratico di Bizzuno e di Lugo per affermare l’importanza di mantenere nella frazione l’ambulatorio medico in modo da poter garantire, specialmente agli utenti che avrebbero difficoltà a spostarsi a Lugo, un servizio importante per Bizzuno. "L’ambulatorio medico di Bizzuno è una realtà che va salvaguardata - dichiara il consigliere comunale residente a Bizzuno Riccardo Pagani - Abbiamo ritenuto importante convocare un’assemblea per dare voce ai tanti cittadini preoccupati e dimostrare che esiste ancora una politica locale che si batte per le loro necessità, partendo da quelle dei cittadini più in difficoltà". Il Pd si farà anche promotore di una raccolta firme da consegnare all’Azienda Ausl a difesa del presidio ambulatoriale di Bizzuno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Salute

Cos'è e come si misura l'Indice di Massa Corporea?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento