menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il musicista di Russi dedica una canzone ad Ayrton Senna: "La sua morte mi segnò profondamente"

Il progetto Maka Isna, dietro al quale si cela il musicista russiano Alessandro Bucci, propone una cover che esplora il capolavoro di Montevecchi in una chiave ‘elettronica-orchestrale’

Reduce dal quarto capitolo discografico intitolato “Reflections of Darkness” uscito nel 2016, il progetto musicale Maka Isna torna a farsi sentire con la cover della canzone “Ayrton”, realizzata nel 1994 dall’artista cesenate Paolo Montevecchi. Il brano, originariamente chiamato “il Circo” e portato poi al successo dal cantautore Lucio Dalla nell’album “Canzoni” del 1996, è un omaggio al tre volte Campione del Mondo di Formula 1 Ayrton Senna, scritto da Montevecchi (autore e compositore del pezzo) poche ore dopo la tragica scomparsa dell’asso paulista.

Il progetto Maka Isna, dietro al quale si cela il musicista di Russi Alessandro Bucci, propone una cover che esplora il capolavoro di Montevecchi in una chiave ‘elettronica-orchestrale’, avvalendosi della collaborazione del pianista e musicologo Giacomo Sangiorgi, del chitarrista Paolo Ferri e della cantante Rita Zauli. "Sono appassionato di Formula 1 da quando avevo cinque anni e Senna in casa mia è sempre stato un simbolo - spiega Bucci - La sua morte fu una tragedia di immensa portata che segnò profondamente tutti coloro che avevano colto la grandezza del paulista e penso che nessuno, meglio di Paolo Montevecchi, abbia saputo cogliere la sua profonda sensibilità. Quattro anni fa è uscita l’opera “Ayrton” per l’etichetta di Paolo contenente anche una suite orchestrale realizzata da lui e da Guido Facchini e questa mi ha fornito l’ispirazione per dare un’interpretazione a quella canzone che ha accompagnato la mia esistenza. Ho inserito anche citazioni 'rumoristiche' che sono sicuro gli appassionati più incalliti coglieranno”. Al brano sarà affiancato un lavoro pittorico dedicato ad Ayrton Senna realizzato dall’artista Giuliana Vaudano, pittrice specializzata nei ritratti e disegni legati al mondo dell’automobilismo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento