Il Natale si avvicina: si accendono le luci a Cervia e al 'Mima Wonderland'

Il paese delle meraviglie, fatto di suggestive decorazioni, giochi di luci, grandi installazioni per rendere speciale e luminoso il natale nelle principali vie della cittadina

Milano Marittima e Cervia si illuminano d’immenso. Una luce che vuole essere un messaggio di speranza in un momento difficile per tutti. Si colora l’inverno della località glamour della Riviera con “MiMa Wonderland”, il paese delle meraviglie, fatto di suggestive decorazioni, giochi di luci, grandi installazioni per rendere speciale e luminoso il natale nelle principali vie di Milano Marittima, a partire dalla centrale Rotonda I Maggio. L’accensione è prevista venerdì 20 novembre alle 17.00.

Promosso dalla Proloco di Milano Marittima con il supporto e il contributo del Comune di Cervia, l’allestimento copre ampie aree della città illuminate attraverso temi decorativi diversi: la celebre Rotonda ospita una corona di luci con gradi decorazioni a spalliera, le centrali vie Matteotti e Gramsci vedono gli alberi decorati con luci d’oro, viale Ravenna accoglie l’installazione di grandi alberi di luce bianca on ice, piazzetta Corsica si anima di fiori colorati con la creazione di un giardino primaverile tridimensionale, viale Romagna viene addolcita con le mille caramelle colorate. Ad impreziosire il “Paese delle meraviglie” due speciali renne di grandi dimensioni, l’albero di natale completamente illuminato e uno speciale progetto di illuminazione con il Presepe Artistico realizzato dagli studenti dell'Accademia di Belle Arti di Brera per il centenario della località e proiettato come allora nella scenografica cornice della Stella Maris.

A “Cervia accende il Natale”, non è solo un hashtag, ma la parola d’ordine per il borgo storico. Dove le luci dei negozi si fondo con quelle del Natale, offrendo una opportunità di svago e shopping immersi nella spettacolarità del Natale. Il centro di Cervia è ravvivato da luci calde, che ben sia sposano con i colori caratteristici del borgo cittadino. Gli addobbi si spingono da viale Roma fino al lungomare e Borgomarina. Giganti strutture luminose, e alberi decorati di luci si snodano lungo il percorso, fino ad arrivare alle vele caratteristiche della araldica marinara, tipiche cervesi. Sul porto canale il presepe sull’acqua situato su una burchiella storica segna l’ingresso al vecchio Corso dei Pescatori, famoso oggi per i suoi ristoranti, dove vi erano le antiche case dei pescatori. Mentre al centro della settecentesca piazza Garibaldi scintilla il luminoso albero di Natale, che quest’anno è stato donato dal Comune di Pinzolo- Madonna di Campiglio alla città. L’abete rosso come sempre fa parte dei tagli selettivi che avvengono nell’ambito di rimboschimenti e coltivazioni realizzate con criteri di ecosostenibilità. Attorno verrà sviluppata nelle prossime settimane una cartolina verde, con sculture e oggetti d’arredo, unica nel suo genere.

Non mancano le luci di Natale a Pinarella, dove i viali di accesso e Piazza Premi Nobel verranno colorate da luminarie dai colori caldi, mette Babbo Natale e la Befana consegneranno a Tagliata panettone e spumante a tutti gli over 80, e un regalo a tutti i bambini, per non rinunciare alle tradizioni del Natale. 

“Milano Marittima non si spegne, anzi, rilancia la sua proposta in un momento difficile per tutti - spiega Alessandro Fanelli, segretario di Proloco Milano Marittima e referente del progetto – Questo ci ha portato a dare vita a una strategia di continuità con gli eventi passati, adattati e compatibili alle limitazioni del periodo con cui abbiamo a che fare. Ricordiamo che comunque gli ospiti della localitàhanno sempre aspettative molto alte ed è nostro compito dare il meglio anche in questa situazione. Noi ce la mettiamo davvero tutta, ed è necessaria la collaborazione di tutto il territorio per ottenere un risultato vincente”.

“Abbiamo pensato ad un Natale diverso, luminoso e scintillante, ma che allo stesso tempo rispetti gli attuali dpcm – afferma Michela Brunelli Assessore Eventi del Comune di Cervia -. L’idea è stata quella di illuminare e valorizzare le aree caratterizzanti delle nostre località e ancora di più i luoghi dell’accoglienza, i centri storici, le vie dello shopping. Vogliamo essere vicini a tutti i cittadini, agli esercenti, ai gestori di bar, ristoranti, hotel. Si tratta di un momento sicuramente molto complesso che ci impone un distanziamento fisico che confligge con la nostra proverbiale anima dall’ accoglienza. Paradossalmente proprio questa condizione particolare ci fa sentire più vicini e più uniti nel profondo. Per questo crediamo che l’atmosfera natalizia con le sue luci e i suoi presepi sia oggi ancora più importate, vogliamo accogliere tutti cittadini e gli ospiti in un caldo e caloroso abbraccio accorciando quelle distanze personali che oggi, per il bene di tutti, siamo tenuti a rispettare”.

Luminarie sul lungomare di Milano Marittima

Per il terzo anno consecutivo la Cooperativa Bagnini di Cervia conferma le luminarie sul Lungomare di Milano Marittima che si trasforma in un luogo dove poter passeggiare in sicurezza, tra decine di archi luminosi che si snodano lungo l’elegante promenade. Un impegno rinnovato per agevolare, in un momento di restrizioni obbligate dalla pandemia, chi vuole passeggiare vicino al mare su un percorso che tutto l’anno viene fruito da turisti e cittadini per camminate e attività sportive.

Il Lungomare di Milano Marittima oggi è ancora più suggestivo grazie all’atmosfera creata dalle calde luci di Natale scelte dalla Cooperativa, che permettono di percorrerlo anche d’inverno per ammirare il mare dal tramonto, fare una passeggiata romantica, praticare la corsa, nei limiti delle normative sul coronavirus. La decisione è stata di sostenere anche quest’anno le spese delle luminarie sul lungomare nonostante le difficoltà di un anno, il 2020, colpito dalla emergenza sanitaria del Covid-19, utilizzando  le sponsorizzazioni dei partner che hanno permesso di non chiedere il contributo ai bagnini.

La Cooperativa ha sempre avvalorato i progetti di riconversione del lungomare di Milano Marittima su cui affacciano gli stabilimenti balneari. La riqualificazione della città passa attraverso la realizzazione di grandi opere e l’intervento su strutture e infrastrutture che migliorano la proposta turistica, unica risposta al futuro del turismo e della località nonché alla crisi causata dalla pandemia. Il nuovo Lungomare di Milano Marittima, realizzato grazie all’intervento sovvenzionato dalla Regione Emilia Romagna, ha restituito alla città l’identità che merita, un’identità che si basa sull’eleganza e la ricercatezza e in attesa che vengano realizzate anche le due parti mancanti su cui stanno procedendo i lavori, verso Lido di Savio a nord e verso Cervia a sud, la Cooperativa non poteva non voler abbellire ulteriormente questo parco a ridosso della spiaggia in occasione delle feste natalizie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre passeggia nota un'auto nel fiume: a bordo non c'era nessuno

  • Morte di Maradona, la Pausini: "In Italia fa notizia l'addio a un uomo poco apprezzabile"

  • Schianto frontale: Panda proiettata nel fosso dopo l'urto, 65enne soccorso con l'elicottero del 118

  • Trova un pezzo di dito nell'involtino primavera: partono le indagini

  • Lo sfogo di una parrucchiera: "Salone anti-covid, ma le miei clienti non possono più venire"

  • Troppe persone nel negozio di alimentari: chiuso per 5 giorni

Torna su
RavennaToday è in caricamento