rotate-mobile
Cronaca

"Il nostro cuore è a Barcellona, non cederemo mai il passo all'odio e alla paura"

Con queste parole il sindaco di Ravenna Michele de Pascale commenta l'attentato avvenuto a Barcellona. Di tutt'altra opinione il capogruppo di Lega Nord Samantha Gardin

"Il nostro cuore è a Barcellona. Nella difesa della democrazia e della libertà non cederemo mai il passo al terrorismo, all'odio e alla paura". Con queste parole il sindaco di Ravenna Michele de Pascale commenta l'attentato avvenuto giovedì pomeriggio sulla Rambla di Barcellona, quando un furgone van ha iniziato la sua corsa omicida a Plaza de Catalunya fino alla piazza del mercato della Boqueria, a quasi 600 metri di distanza. Il bilancio della carneficina è pesantissimo: almeno tredici morti e una novantina di feriti, di cui almeno una decina in gravi condizioni. "Con il cuore a Barcellona - commenta il consigliere regionale Manuela Rontini - Una preghiera per le vittime e per le loro famiglie".

>>>L'INTERVISTA: Attentato a Barcellona, furgone contro folla: 13 morti. Un ravennate: "Sto bene, clima di terrore"<<<

Di tutt'altra opinione il capogruppo in consiglio di Lega Nord Samantha Gardin. "Dovremmo accogliere a braccia aperte chi vuole la nostra distruzione? Accogliere chi scappa da un inferno e ne vuole creare un altro? No, mi spiace ma continuerò a essere contraria. Contraria a Cas/ Sprar ovunque. Contraria a questa inutile accoglienza. Accoglienza che poi si traduce nella maggior parte dei casi a un foglio di via e a una persona in più che è libera di circolare sul territorio nazionale, senza soldi, senza un lavoro ed è ovvio che finisce nelle maglie della malavita. Dopo il ragazzo pestato a morte, dopo gli attentati di ieri, quelli dei mesi scorsi: non parlatemi di persone che scappano da guerre. Non scappano da guerre, ma vengono qua a farla".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il nostro cuore è a Barcellona, non cederemo mai il passo all'odio e alla paura"

RavennaToday è in caricamento