Il Pri incontra la Cgil: "Voucher utili nel constrasto del lavoro nero"

Lavoro e sviluppo al centro dell'incontro di venerdì mattina nella sede del PRI

Si è svolto venerdì mattina nella sede del Partito Repubblicano Italiano un incontro tra una delegazione della segreteria provinciale della Cgil composta da Marinella Melandri, Maura Masotti e Manuela Trancossi, e una del Pri composta dal segretario Eugenio Fusignani, dai vicesegretari Claudio Suprani e Stefano Ravaglia e dal capogruppo in Consiglio comunale Giannantonio Mingozzi. Tema dell’incontro le problematiche del lavoro legate anche ai due referendum promossi dalla stessa Cgil.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli esponenti repubblicani hanno condiviso l’impegno sulla “Carta dei Diritti Universali del Lavoro” e apprezzato il referendum sugli appalti, mentre per quanto concerne la posizione dei voucher (oggetto del recente decreto del Governo) il parere del Partito Repubblicano, fatta salva la necessità di rivederne l’applicazione, è di considerarli un elemento utile per l'eliminazione del lavoro nero. "Li consideriamo cioè - hanno concluso i repubblicani - un’opportunità, sebbene regolamentata e circoscritta, per chi cerca lavoro, per l’impresa e per le finanze statali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anziano fermato in un controllo 'anticoronavirus': "Io continuo a fare quello che mi pare"

  • Coronavirus, pesante aumento nel ravennate: 64 nuovi contagiati e un decesso

  • Trema la terra: avvertita una scossa di terremoto a Cervia

  • Coronavirus, 38 nuovi casi nel ravennate: gli infetti salgono a 489

  • Coronavirus, morto un 59enne: è la vittima più giovane. "Un amico meraviglioso"

  • Coronavirus, ecco il nuovo decreto: tutte le novità su spostamenti, lavoro e multe

Torna su
RavennaToday è in caricamento