menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il progetto “Video Dante” porta il Sommo Poeta in Indonesia

In occasione del Dantedì, la web serie che coniuga letteratura e arti performative presenta un nuovo capitolo con la collaborazione a distanza di artisti indonesiani

Una maratona virtuale coinvolge la Compagnia teatrale Instabili Vaganti che, con la web serie performativa interculturale “VideoDante”, rientra nel programma di celebrazioni “Dante 700 nel Mondo”, un evento promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale che coinvolge la rete delle Rappresentanze diplomatiche e degli Istituti Italiani di Cultura all’estero, in occasione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. Si parte il 24 marzo 2021 con “Wounded Soul”, il terzo episodio della web serie “VideoDante #India” disponibile on line e si prosegue, in occasione del Dantedì (25 marzo 2021), con la presentazione on line del trailer di “VideoDante #Indonesia” che segna l’inizio di un nuovo capitolo della serie, con nuove suggestioni e collaborazioni straniere.

Nel capitolo indiano in sette episodi - prodotto dall’Istituto Italiano di Cultura di New Delhi insieme al Consolato Generale d’Italia a Calcutta - la pluripremiata regista Anna Dora Dorno e il performer Nicola Pianzola, accompagnati dal musicista e compositore Riccardo Nanni, realizzano una collaborazione artistica a distanza con la danzatrice Anuradha Venkataraman e con il giovane video maker Ashwin Iyer, portando l’universo della Divina Commedia e le sue relazioni con la filosofia e la spiritualità indiana sul palcoscenico virtuale del web, attraverso azioni performative, teatrali e di danza.

La web serie - visibile sui canali social della Compagnia e dell’ IIC di New Delhi - coniuga letteratura e arti performative attraverso un linguaggio sperimentale che unisce la poesia dei canti danteschi alle “mudra”, quei gesti simbolici delle mani usati durante le danze tradizionali indiane. In “Wounded Soul” gli Instabili Vaganti proseguno il percorso di ricerca iniziato circa un mese fa, traducendo in questo terzo episodio le suggestioni provenienti dal XIII Canto dell’Inferno: siamo nella selva dei suicidi, un luogo angoscioso, intricato e fitto, con alberi secchi e foglie scure, privo di sentiero, che accoglie quelle anime perdute che hanno strappato l’anima dal corpo.

“È entusiasmante per noi lavorare con artisti così diversi, maestri di tradizioni millenarie, così come affondare nelle pagine ricche di storia e poesia dell’Opera dantesca che, nonostante il tempo, continua sempre ad essere attuale e ad esprimere elementi di una realtà immutabile, a volte cruda e difficile e per questo estremamente contemporanea – affermano Anna Dora Dorno e Nicola Pianzola degli Instabili Vaganti - Nel terzo episodio della serie indiana il paesaggio dantesco incontra la nostra situazione attuale attraverso le suggestioni del testo scritto da Anuradha, sotto la mia direzione, che parla dell’esodo di massa dei lavoratori indiani verso le campagne a causa del Covid, della loro pena, della loro condanna verso la povertà.”

In occasione del Dantedì (25 marzo 2021), sarà presentato in anteprima assoluta - sui canali della Compagnia e dell’Istituto Italiano di Cultura di Jakarta, produttore della serie - il trailer di “VideoDante # Indonesia”, un progetto in sette episodi che vanta una collaborazione a distanza con artisti indonesiani: Made Suteja, performer di danza tradizionale balinese, Kadek Budi Setiawan, performer e costruttore di teatro delle ombre, Elly Eviana, danzatrice, Rosemainy Buang, musicista. La web serie sarà fruibile sui canali social della Compagnia e dell’ IIC di Jakarta dal 19 aprile 2021, sempre di lunedì, ogni quidici giorni.

Il duo artistico multidisciplinare Instabili Vaganti nasce nel 2004 per volontà della regista, performer e artista visiva Anna Dora Dorno e del performer, drammaturgo e film maker Nicola Pianzola e si contraddistingue per l’impegno civile e la ricerca artistica, l’innovazione nel teatro fisico, la sperimentazione nelle arti visive, performative e multimediali, nonché per la propria circuitazione mondiale. Instabili Vaganti ha presentato infatti le sue produzioni e progetti in oltre venti paesi tra Americhe, Asia, Medio Oriente ed Europa, traducendo le proprie opere in tre lingue e collezionando numerosi premi nazionali e internazionali, tra cui la nomination ai Total Theatre Awards al Festival di Edimburgo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Come dare nuova vita al giardino con il Bonus Verde 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento