Il ritorno alla normalità: riapre il mercato in piazza Andrea Costa

Diversi cittadini tornano fra le bancarelle della piazza per il tradizionale mercato del giovedì. Necessari mascherina e guanti per toccare la merce

Successo e rispetto scrupoloso delle regole per il ritorno del grande e tradizionale mercato del giovedì mattina a Cervia. Dopo la riapertura con i soli prodotti alimentari, giovedì mattina erano oltre 200 i banchi presenti con merceologia completa: vestiti, scarpe, borse, oggettistica, piante e fiori. Cervesi e visitatori dei comuni limitrofi hanno potuto riassaporare il lento ritorno alla normalità dopo l’emergenza sanitaria Covid-19. 
Dal 21 maggio, come previsto dall’ordinanza sindacale del 20 maggio 2020, sono state riattivate le attività di commercio sulle aree pubbliche del comune di Cervia. Per il momento, l’ordinanza ha previsto l’esclusione dei spuntisti e merce usata.

Anva e Fiva, le associazioni degli operatori ambulanti che, in accordo con il Comune di Cervia stanno progettando e monitorando le riaperture dei mercati cervesi, avevano chiesto espressamente alle istituzioni di riaprire per superare una situazione che metteva in grande difficoltà le imprese del settore ambulante e privava molte realtà del territorio di un’offerta commerciale importante in grado di calmierare i prezzi, allentare la pressione sulle altre tipologie distributive aperte, limitare gli spostamenti delle persone e offrire un servizio di vicinato.

Il mercato di Piazza Andrea Costa del giovedì mattina è uno dei più grandi mercati d’Italia ed è considerato di qualità eccellente. Anche per il mercato a merceologia completa sono adottate tutte le misure di sicurezza richieste per il contenimento della diffusione del Covid-19: ingresso con mascherina, guanti per toccare la merce, gel igienizzante su ogni banco, distanza di sicurezza e 7 accessi controllati per l’ingresso e le uscite. 

"Siamo ripartiti ad organico completo, - dichiara Guido Guidazzi, Presidente Fiva Confcommercio Cervia - non ci sono grandi restrizioni e tutto ha funzionato correttamente. Servono guanti, mascherine e il mantenimento delle distanze di sicurezza nella passeggiata all’interno del mercato. Riaprire il mercato significa far ripartire centinaia di aziende che rappresentato un grande settore. Ripartenza ancora più significativa, e fonte di ottimismo, perché in questi giorni i mercati riaprono anche nei comuni limitrofi". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Siamo soddisfatti perché si riprende l’attività del commercio ambulante - sottolinea Mauro Guerrini, Presidente Anva Confesercenti - Chi era spaventato per l’apertura dei mercati oggi ha capito che può avvenire in sicurezza e le persone si sono dimostrate davvero responsabili. Attendiamo l’inizio della stagione turistica che segnerà davvero la ripartenza dopo questo periodo davvero difficile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova stretta in vista: a rischio chiusura ristoranti, parrucchieri e palestre

  • Il premio 'Cucina dell'anno' a una locanda romagnola: "Siamo orgogliosi"

  • Verso un nuovo decreto: coprifuoco, scuola al pomeriggio e restrizioni per i locali

  • Coronavirus, il nuovo dpcm: piscina e palestre sotto esame. Dalle 21 possibili coprifuoco

  • Il Coronavirus torna nelle case di riposo: positivi 14 anziani e 3 oss

  • Folle inseguimento sulle auto rubate nella notte: finisce con un incidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento