Cronaca Faenza

Il robot che sostituisce i tecnici per ottenere rilievi topografici in sicurezza

Il robot è dotato di tecnologie in grado di automatizzare il lavoro manuale e svolgere misurazioni con precisione e controllo digitali e di intervenire in situazioni metereologiche e ambientali impervie, ad oggi rischiose per il tecnico

Una soluzione innovativa per garantire rilevazioni precise nei cantieri e ridurre i rischi di infortuni sul lavoro. 'Monitor the Planet', giovane start-up faentina specializzata in servizi di rilevamento topografici che opera nell’ambito della geomatica - la disciplina che si occupa di acquisire, modellizzare, elaborare, archiviare e divulgare informazioni georeferenziate tramite rilievi e mappatura del territorio - lancia nel mercato una sua invenzione brevettata: il mezzo robotizzato 'MecGeos', acronimo di Mechatronic for Geodetic System. Si tratta di un robot dotato di tecnologia 4.0 che offre la possibilità di ripensare le strategie di monitoraggio e controllo di città e territori, rendendo possibile la programmazione di azioni più sicure, efficaci e affidabili con un minore impiego di risorse.

robot-3

MecGeos è dotato di tecnologie in grado di automatizzare il lavoro manuale e svolgere misurazioni con precisione e controllo digitali e di intervenire in situazioni metereologiche e ambientali impervie, ad oggi rischiose per il tecnico. I vantaggi sono stati testati sul campo con l’utilizzo del primo prototipo realizzato dall'azienda costruttrice a Nizza Monferrato, in provincia di Asti: qui il robot della start-up faentina ha effettuato rilievi 3D in zone tutelate dall’Unesco. E' poi stato impiegato per migliaia di scansioni e creazione di modelli laser delle caserme di proprietà del Ministero della Difesa, ma anche per effettuare rilievi topografici per una nuova linea ferroviaria nelle tratte Alessandria-Arona e Vignale-Domodossola.

Molti i Comuni italiani che già si servono delle competenze e servizi di Monitor The Planet, fra cui il Comune di Faenza che ha fatto eseguire un rilevamento laser-scanner del ponte e della struttura muraria sottostante il ponte Bailey in via Monte Coralli per l’ottenimento del dettaglio delle strutture geometriche presenti.

Rilevamento ponte Bailey-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il robot che sostituisce i tecnici per ottenere rilievi topografici in sicurezza

RavennaToday è in caricamento