Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Faenza

Il ruolo della medicina nel ciclismo al centro di un convegno a Faenza

Si tratta della 25esima edizione del convegno dell'Aimec (Associazione italiana medici del ciclismo), aperta non solo a medici ma a tutte le figure professionali interessate

L’Associazione Italiana Medici del Ciclismo ha organizzato il suo venticinquesimo Convegno annuale a Faenza nei locali dell’Hotel Cavallino. Il Convegno, che si terrà venerdì e sabato, è aperto non solo ai medici ma anche ai direttori sportivi del ciclismo professionistico e dilettantistico, ai preparatori, ai massofisioterapisti, ai meccanici, ai biomeccanici, ai dirigenti di società ciclistiche e, perché no, ai semplici appassionati.

Sono confermate anche quest’anno qualificate presenze di ricercatori di prestigio nell’ambito della Medicina dello Sport che, insieme ai rappresentanti dei più alti organismi internazionali dell’antidoping, con i loro interventi e testimonianze dirette daranno vita ad un dibattito di elevato livello scientifico e culturale. Nel corso della tavola rotonda e delle cinque sessioni previste dal programma scientifico del Convegno saranno toccati ed approfonditi aspetti legati alla valutazione funzionale dell’atleta e ai programmi di allenamento, alle più moderne tecnologie per l’analisi della prestazione, alle normative vigenti in ambito internazionale e nazionale in tema di tutela della salute e prevenzione del doping, agli aspetti ematochimici e metabolici di atleti impegnati nelle grandi corse a tappe, alle importanti responsabilità giuridiche dei componenti lo staff tecnico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ruolo della medicina nel ciclismo al centro di un convegno a Faenza

RavennaToday è in caricamento