menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Tar dà ragione al Comune e conferma la decadenza del Marina di Cervia

Il Tribunale Amministrativo, riconoscendo la validità di tutti gli atti concessori e convenzionali tra il comune e l'ex gestore del porto, ha ribadito i "gravissimi inadempimenti nella gestione dell'impianto cervese"

Il Tar del Lazio ha confermato il primo provvedimento di decadenza contro Marina di Cervia. Il Tribunale Amministrativo, riconoscendo la validità di tutti gli atti concessori e convenzionali tra il comune e l'ex gestore del porto, ha ribadito i "gravissimi inadempimenti nella gestione dell'impianto cervese", confermando la decadenza comminata e condannando Marina di Cervia al pagamento di tutte le spese processuali.  Nello specifico il Tar del Lazio ha respinto i tre ricorsi - e cioè il ricorso "madre" contro la decadenza e i ricorsi aggiunti derivati contro gli "indirizzi di gestione" e contro la decadenza dall'impianto di distribuzione carburanti del porto turistico.

"E' una grande vittoria per l'amministrazione ma sopratutto per la città - dichiara il sindaco Luca Coffari - È anche in corso il Project Financing per l'affidamento pluriennale del porto turistico cervese che potrà garantire investimenti e un rilancio strutturale di tutto il comparto. L'azione di decadenza era stata tra l'altro sostenuta non solo dalla Giunta, ma anche da tutto il Consiglio Comunale che approvò all'unanimità un ordine del giorno. Grazie a quel provvedimento ora il porto ha già da qualche anno una buona gestione con soddisfazione dell'utenza ed è migliorato significativamente. Porto e turismo nautico sono un asset fondamentale per la crescita della nostra città e grazie anche alle opere pubbliche realizzate o in corso, tutta l'area avrà davvero un rilancio importante, creando un collegamento tra Il mare e i magazzini del sale che potranno essere raggiunti agilmente via acqua dalle imbarcazioni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento