Cronaca

Il vice sindaco incontro i neo ingegneri

Giovedì mattina nella sede di via Tombesi dall’Ova tre studenti hanno conseguito la laurea magistrale dei Sistemi edilizi e urbani

Dopo le lauree in Scienze ambientali e in Conservazione dei beni culturali, oggi è stata la volta della facoltà di Ingegneria. Giovedì mattina nella sede di via Tombesi dall’Ova tre studenti hanno conseguito la laurea magistrale dei Sistemi edilizi e urbani, mentre otto quella triennale in Ingegneria edile. A fargli i complimenti il vicesindaco Giannantonio Mingozzi, che si è congratulato con Alessandra Tozzoli.

Quest'ultima ha svolto la propria tesi su un caso di studio applicato all’area Antica Milizia di Ravenna; con Julien Vignoni, che ha trattato un caso di vulnerabilità costiera a Lido di Dante; e con Marco Barlotti, laureatosi con una tesi sul nuovo Psc di Bertinoro. I laureati nella triennale sono: Enrico Biasoli, Valentina Bonoli, Arianna Buresta, Giulia Casadio, Emanuele Cirifino, Elisa Frisoni, Sara Goffi, Silvia Solazzi. Mingozzi si è complimentato anche con i docenti delle due commissioni, presiedute da Gabrielle Bitelli e da Giovanni Pascale Magnani. In particolare ha apprezzato l’impegno di Carlo Monti, già direttore della sede ravennate di Ingegneria, e di Luca Cipriani, che gli è succeduto. “Mi auguro che i nuovi ingegneri – dichiara Mingozzi – trovino subito opportunità di lavoro adeguate al proprio titolo di studio. Un’alta percentuale di laureati in questa facoltà trova lavoro entro un anno dal conseguimento del titolo. Sono oltre 550 gli studenti che ogni anno si laureano a Ravenna in tutte le facoltà e i corsi di laurea e in tutte le discipline c’è un buon gradimento sia della qualità degli studi che dei servizi offerti dalla città universitaria”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il vice sindaco incontro i neo ingegneri

RavennaToday è in caricamento