Cronaca

"Il video del rapper incita al femminicidio": la denuncia di Linea Rosa

L'associazione punta i riflettori su un videoclip musicale apparso su Youtube del rapper italiano Skioffi, che descrive un femminicidio sia nel testo che nelle immagini molto violente

"Ti ricordi tutti i miei regali, la collana costava troppo, adesso dimmi che mi ami visto che l'ho presa a e te la sto stringendo al collo". Linea Rosa Ravenna punta i riflettori sul videoclip musicale "Yolandi", apparso su Youtube, del rapper italiano Skioffi, che descrive un femminicidio sia nel testo che nelle immagini molto violente (a inizio video, infatti, il pubblico viene avvisato: "Questo video contiene immagini forti. Sconsigliamo la visione ad un pubblico sensibile").

"Il protagonista canta parole ripugnanti che vogliono giustificare la vendetta maschile contro chi ha tradito - commentano da Linea Rosa - Al di là dell'ovvio disgusto che provoca un video del genere, la cosa più preoccupante è l'utilizzo chiaramente utilitaristico di un tema così cruciale. Usare il femminicidio come strumento di marketing per attirare l’attenzione sulla propria offerta commerciale è il peggior sintomo di un clima generale non solo di indifferenza ma, ben peggio, di cinismo. E davanti a questo cinismo il nostro lavoro per promuovere l'educazione al rispetto è sempre più cruciale: è chiaro, anche leggendo i commenti positivi che riscuote il video, che manca proprio l'abc". Anche tra i commenti, tuttavia, emerge qualche denuncia: "Ma il capolavoro dove sarebbe esattamente? Nel concetto troglodita di legittimare l'assassinio della propria fidanzata a causa di un tradimento? Questo video va segnalato e rimosso e il sedicente artista andrebbe sanzionato per incitamento all'odio", commenta dura Giulia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il video del rapper incita al femminicidio": la denuncia di Linea Rosa

RavennaToday è in caricamento