rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Cronaca

Illuminazione pubblica: già attivi 6mila lampioni led. Obiettivo 9mila

Allo stato attuale sono stati montati circa 6mila corpi illuminati a Led, andando a sostituire le lampade ai vapori di mercurio, fuori norma e obsolete, dei lampioni lungo le strade di lidi, località del forese e del centro urbano

A un anno dall’avvio, l’Amministrazione comunale ha fatto il punto sull’attuazione del servizio di gestione globale degli impianti di illuminazione pubblica, avviato dalla Associazione Temporanea di Imprese composta dalla società Cpl Concordia Soc. Coop., Gemmo Spa e Consorzio Ciro Menotti. Ieri pomeriggio nella sala consiliare del municipio si è svolto un incontro presieduto dall’assessore ai lavori pubblici Enrico Liverani durante il quale Alessandro Brevigliero di Gemmo e Luca Marchigiani di Cpl Concordia hanno presentato un quadro degli interventi e i progetti futuri fissando il 2021 come termine per il completamento di tutte le migliorie, e i relativi risparmi energetici (-35%) grazie all’impiego di strumentazioni di ultima generazione, e i vantaggi sulla qualità della vita legati a un minor inquinamento visivo.

Il servizio fornito riguarda gli impianti, la fornitura di energia elettrica, l’esercizio, le manutenzioni ordinaria e straordinaria conservativa, il pronto intervento guasti e la realizzazione dei cosiddetti “interventi iniziali”. Il valore di questi " interventi iniziali" da realizzare in tre anni è di 5 milioni di euro ed è articolato in due tipologie di interventi di pari importo: riqualificazione energetica e adeguamento normativo; messa in sicurezza degli impianti. Con gli interventi di riqualificazione negli impianti di illuminazione pubblica esistenti, le lampade esistenti vengono sostituite con apparecchi led. I cittadini possono contattare il numero a verde a disposizione chiamanto 800292458.

IMPIANTI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE - Allo stato attuale sono stati montati circa 6mila corpi illuminati a Led, andando a sostituire le lampade ai vapori di mercurio, fuori norma e obsolete, dei lampioni lungo le strade di lidi, località del forese e del centro urbano. In particolare gli interventi realizzati riguardano il rifacimento completo degli impianti di pubblica illuminazione di: Lido Adriano (viale Manzoni, viale Virgilio e altri viali); Marina di Ravenna (viale delle Nazioni, via Sebenico, via Zara, via Garibaldi e altre vie). Analoghi interventi sono in corso a Casal Borsetti, a Lido di Dante e a Punta Marina in via delle Americhe, via dell’ancora, via della vela, e via del marinaio. In città i primi lavori effettuati hanno riguardato il rifacimento totale dell’impianto di un tratto di via Maggiore, che proseguiranno nel tratto di via Faentina che va da via Pazzi a via Vitali.

L’installazione di corpi illuminanti a Led (serie Italo della Aec) è l’intervento di maggiore importanza, ma si sta completando anche l’installazione di sistemi di telecontrollo di tutti i quadri, tale sistema permette di monitorare e regolare le accensioni e gli spegnimenti degli impianti, lo stato e anomalie di funzionamento degli stessi. Gli interventi subordinati all’adeguamento normativo hanno riguardato la sostituzione di 262 pali, 40mila metri di linee elettriche e 4 cabine di comando.

I prossimi lavori - Verrà completamente rifatto inoltre l’impianto di illuminazione nelle vie Tanaro, Fiume Avisio, Senio, Savio, Dismano Vecchio (zona S.Rocco) e nelle vie Garavini, Gallina, Cavalcoli, Sittignani, Quarto e Dorese (zona San Biagio). Lavori di cambio tensione delle luci riguarderanno le vie Falier, Rava, Rocca ai Fossi e Maroncelli (centro). Di concerto con l’Amministrazione Comunale, CPL sta valutando di implementare il progetto originario con alcune proposte di illuminazione artistica, per dare ulteriore risalto ai pregevoli beni storico-architettonici del tessuto urbano della città.

L’obiettivo da realizzarsi entro il 2015 è quello di aumentare l'efficacia e la sicurezza degli impianti di pubblica illuminazione nelle strade di competenza comunale attraverso la conversione a led di 9mila punti luce situati nella rete viaria e la sistemazione dei pali. Oltre a garantire una migliore qualità della illuminazione, gli interventi in programma riguardano la sicurezza e l’adeguamento alle norme degli impianti. Gli effetti positivi di questa operazione si traducono anche in risparmi sui consumi energetici e in una riduzione dell’inquinamento luminoso, in linea con la normativa regionale.

“Stiamo realizzando gli interventi stabiliti sulla base delle priorità indicate dal Pric (Piano regolatore illuminazione comunale) approvato dal Consiglio comunale – ha affermato l’assessore Liverani - che produrranno migliorie sul piano della sicurezza, della vivibilità e dell’immagine complessiva del nostro territorio entro il 2016. Grazie alla tipologia di contratto sottoforma di concessione della gestione della pubblica illuminazione, semafori e videosorveglianza compresi, l’impresa aggiudicataria Cpl Concordia, insieme alle due ditte associate, Consorzio Ciro Menotti (Acmar) e Gemmo, si stanno facendo carico degli investimenti necessari per la riqualificazione energetica, la sicurezza e la messa a noma degli impianti”.

SEMAFORI - E’ stata avviata inoltre la sostituzione delle lampade semaforiche a incandescenza con altrettante a Led, in alcuni semafori della viabilità cittadina: Via Faentina , via San Gaetanino incrocio Rotta – Cilla; incrocio via Mattei – via Lago Garda; via Romea – via Romea Dir – Canalazzo; incrocio via S. Alberto – via Cilla, via Cavina – via Cicognani; incrocio via Dorese. Nel forese: via Basilica – via Guerrini (S.Alberto); via Delle Maone – via Lacchini; (Casalborsetti) via Trieste – IV Novembre (Marina di Ravenna)

SIRIO RED - Il concessionario ha poi provveduto all’implementazione del passaggio con il rosso Sirio red nell’intersezione della SS 16 con la SS 67 e a breve saranno avviati i lavori per implementare altri due sistemi per il controllo del passaggio con il rosso di cui uno sull’incrocio SS 16 con la Via Dismano e l’altro all’incrocio di Via Canalazzo con la SS309 Dir .Il contratto con l’Ati Cpl prevede inoltre la gestione e manutenzione dei sistemi per il controllo dell’accesso a zone a traffico limitato, dei sistemi di indirizzamento ai parcheggi (Sirio) e di controllo dei flussi di traffico, dei sistemi di rilevazione delle condizioni di traffico e di informazione ai conducenti su strade a rischio, dei sistemi di videosorveglianza del Comune.

I vantaggi: energetici, economici ed ecologici - Si ipotizza un risparmio energetico di circa 4.000.000 di kWh/anno, pari a circa 2.200 tonnellate di emissioni di CO2 evitate e circa 850 Tep (Tonnellate Equivalenti di Petrolio) risparmiate. Per i successivi interventi, ulteriori a quelli iniziali che sono a carico dell’ATI, l’Amministrazione beneficerà di una quota pari al 20% del risparmio economico conseguito.

Caratteristiche tecniche - I corpi illuminati a led adottati, sono dotati di dispositivo di sezionamento che esclude l’alimentazione elettrica al momento dell’apertura degli stessi, mentre i corpi illuminanti esistenti privi di conduttore di protezione saranno sostituiti con altrettanti a doppio isolamento che rendono sicuro l’impianto di Illuminazione Pubblica in assenza del collegamento a terra. Tutti gli addetti sono stati formati all’utilizzo delle piattaforme elevatrici, ai lavori in quota o a quelli in presenza di tensione, e sono dotati di tutti i Dispositivi di Protezione Individuale necessari quali indumenti con isolamento statico, imbragature, elmetti di protezione, scarpe antinfortunistiche. Gli interventi proposti hanno l’obiettivo prioritario della totale rispondenza alla normativa in materia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Illuminazione pubblica: già attivi 6mila lampioni led. Obiettivo 9mila

RavennaToday è in caricamento