Immigrazione clandestina e sfruttamento della prostituzione: 59enne arrestata

Negli anni 2005 e 2006 la donna venne indagata per i reati di organizzazione e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e induzione e sfruttamento della prostituzione

La Polizia di Stato ha arrestato una 59enne russa residente a Ravenna per i reati di organizzazione e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e induzione e sfruttamento della prostituzione. Negli anni 2005 e 2006 la donna venne indagata per i reati di organizzazione e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e induzione e sfruttamento della prostituzione, commessi nella provincia di Forlì-Cesena.

Lunedì l’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura Generale presso la Corte d’Appello di Bologna ha disposto la carcerazione della 59enne, dovendo scontare la pena residua di un anno e nove mesi di reclusione, consentendo alla donna il beneficio della detenzione domiciliare. Lunedì mattina gli investigatori della Squadra Mobile della Questura hanno rintracciato la donna presso la sua abitazione ravennate e, dopo le formalità di legge, l’hanno sottoposta al provvedimento restrittivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre passeggia nota un'auto nel fiume: a bordo non c'era nessuno

  • Bonaccini: "Emilia-Romagna zona gialla da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Morte di Maradona, la Pausini: "In Italia fa notizia l'addio a un uomo poco apprezzabile"

  • Schianto contro un albero: perde la vita un giovane di 22 anni

  • Trova un pezzo di dito nell'involtino primavera: partono le indagini

  • Vivere in montagna, l'opportunità diventa realtà per 341 giovani coppie e famiglie

Torna su
RavennaToday è in caricamento