rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Faenza

Gioele e Desirée i primi nati del 2017 a Faenza: si rinnova la tradizione dell'impagliata

Insieme all'impagliata, alle neomamme è stato consegnato un buono del valore di 150 euro messo a disposizione dalla società Sfera s.r.l che gestisce le farmacie comunali, quale contributo per le prime necessità dei neonati

Si è rinnovata anche quest'anno la tradizione dell’ “Impagliata”, ovvero la consegna da parte del sindaco di Faenza del "servizio per la puerpera" in maiolica, quale omaggio della città al primo maschietto e alla prima femminuccia nati a Faenza da famiglie residenti nel comune manfredo. Il primo maschio, Gioele, è venuto alla luce alle 10.20 del 2 gennaio, ed è il primogenito di mamma Erika Agnoletti e del papà Luca Porisini. Si è fatta attendere invece la prima bimba, nata soltanto lunedì. Si tratta della piccola Desirée, figlia di Antonina Humenna e Sergiu Balan, coppia di origine moldava, anche loro al primo figlio. Un dato statistico curioso. Quello di Desirée è stato il dodicesimo parto avvenuto dall'inizio dell'anno nel reparto di Ostetricia e Ginecologia dell'Ospedale di Faenza. Prima di lei ben undici maschi.

continua nella pagina successiva =====> L'IMPAGLIATA

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioele e Desirée i primi nati del 2017 a Faenza: si rinnova la tradizione dell'impagliata

RavennaToday è in caricamento