menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In arrivo buoni spesa per pc e tablet per la didattica a distanza

In arrivo contributi per l’acquisto di strumenti tecnologici per la didattica a distanza, destinati a determinate categorie di studenti.

In arrivo contributi per l’acquisto di strumenti tecnologici per la didattica a distanza, destinati a determinate categorie di studenti. La Giunta comunale di Cervia ha approvato le procedure per l’attuazione del progetto “per il contrasto del divario digitale nell’accesso alle opportunità educative e formative. Interventi per la continuità didattica a seguito delle misure per il contenimento del contagio Covid 19” e lo schema di accordo tra l’Amministrazione comunale di Ravenna, il Comune di Cervia e il Comune di Russi, nel quale è stato individuato il Comune di Ravenna quale ente capofila per la gestione.

Le procedure stabiliscono come e a chi destinare il finanziamento della Regione Emilia Romagna al distretto socio-sanitario di Ravenna di euro 195.193 euro (di cui euro 152.241 derivanti da fondi regionali ed euro 42.952 derivanti dalla donazione della Società Zanichelli Editore s.p.a.). Su richiesta del comune capofila, sarà il Servizio Sociale associato a indicare un elenco nominativo di studenti e studentesse delle scuole di ogni ordine e grado, residenti nel distretto, che si trovano in una delle seguenti condizioni: minori in affido familiare e in affido ai servizi sociali; minori assegnati in strutture di accoglienza, ragazzi le cui famiglie versano in situazioni di svantaggio economico/sociale in carico ai Servizi Sociali.

Il Comune di Ravenna chiederà anche alle Istituzioni Scolastiche frequentate da ragazzi residenti nel distretto i nominativi degli studenti e delle studentesse che nel corso dell’anno scolastico appena terminato hanno avuto dalle scuole in dotazione un dispositivo e/o strumenti per la connettività, oppure che non hanno seguito regolarmente le lezioni da remoto per problematiche legate anche alla dotazione tecnologica.  Sulla base della graduatoria che verrà stilata a fronte delle richieste e delle necessità, per l’anno scolastico 2020/2021 potranno essere rilasciati dei voucher/buoni spesa alle famiglie per l’acquisto di tablet (230 euro), pc portatili (550 euro) e strumenti (schede sim, chiavette USB, router/model wi-fi portatili) con formule prepagate per assicurare la connettività per un periodo massimo di 12 mesi (200 euro).

L’Assessora alle Politiche educative Michela Brunelli: “Grazie al finanziamento regionale abbiamo la possibilità di contrastare il divario digitale e creare le condizioni per ampliare l’accesso alle opportunità formative. Contiamo che da settembre la scuola possa tornare il più possibile alla normalità, però intanto creiamo le condizioni per affrontare ogni situazione. Il progetto e la procedura approvati dalla Giunta ci permettono di agire a livello di distretto, così da poter rispondere alle necessità maggiori dell’intero nostro territorio. Facilitare l’accesso alla tecnologia significa sia sostenere chi ha difficoltà economiche sia contrastare il fenomeno dell’evasione scolastica. Inoltre, come modalità di elargizione dei contributi, si è pensato di consegnare dei buoni spesa alle famiglie beneficiarie in quanto il vaucher è uno strumento che permette di far fronte all’emergenza economica, visto che le famiglie non dovranno anticipare denaro, ma anche di sostenere l’economia locale accedendo a esercizi commerciali del territorio che saranno accreditati”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Occhi al cielo per ammirare la Superluna "rosa" di aprile

Cronaca

A Lido di Dante spuntano i nuovi "murales" dedicati al Sommo Poeta

Sicurezza

Una casa pulita in maniera green con il vapore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento