rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Cronaca Faenza

In attesa della nuova Casa della Salute la Fiera di Faenza torna a ospitare eventi e mostre

Lo ha deliberato la giunta comunale lo scorso 16 novembre disponendo ‘in via temporanea’ la gestione e la fruizione del padiglione B e altre pertinenze del centro di via Risorgimento

Il centro fieristico di Faenza tornerà a ospitare eventi espositivi e mostre. Lo ha deliberato la giunta comunale lo scorso 16 novembre disponendo ‘in via temporanea’ la gestione e la fruizione del padiglione B e altre pertinenze del centro di via Risorgimento. Nel corso del consiglio comunale straordinario dedicato alla sanità svoltosi sabato scorso, il progetto riguardante la nuova Casa della Salute (che sorgerà nel centro fieristico) era stato citato dal sindaco Massimo Isola e dalla direttrice del distretto Donatina Cilla, i quali avevano annunciato i lavori finanziati dal Pnrr con 1 milione e 600mila euro, e relativi esclusivamente alla realizzazione del primo stralcio, ovvero lo spazio riguardante il Padiglione A, da completarsi entro il 2026.

Per quanto concerne invece la restante parte della Fiera - e in particolare il Padiglione B, i depositi in tecnostruttura, la Sala Zanelli, la palazzina uffici e la biglietteria - “l’amministrazione comunale reputa opportuno in tale contesto - si legge nella delibera - conservare per alcune porzioni la destinazione a luogo di svolgimento di eventi espositivi, aggregativi di natura culturale, sociale, economica che da sempre hanno caratterizzato il centro fieristico di Faenza anche in considerazione della richiesta espressa da enti, associazioni e soggetti vari. Quanto sopra per un periodo temporaneo, così da poter valutare appieno sia le potenzialità degli spazi rimasti nella disponibilità dell’ente, in rapporto ai possibili diversi utilizzi, sia gli effettivi costi di esercizio al fine di poter inquadrare, previa verificata sostenibilità finanziaria e di contenuti, le linee di indirizzo per la futura gestione del Centro Fieristico nelle forme e modi più adeguati”.

Pertanto è stata disposta la gestione diretta del complesso immobiliare fino alla fine del 2023 con tanto di tariffario e linee di indirizzo. Per una giornata di evento il noleggio del padiglione B comprensivo di utenze, pulizia, riscaldamento e spese amministrative costerà 1800 euro. Gli atti di concessione saranno rilasciati dal dirigente del settore finanziario fino al 31 dicembre 2022, poi nel 2023 saranno di competenza del settore Sviluppo Economico e Smart City. Ovviamente nella speranza che prima del 2026 vengano reperite altre linee di finanziamento per il secondo stralcio del progetto della nuova Casa della Salute faentina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In attesa della nuova Casa della Salute la Fiera di Faenza torna a ospitare eventi e mostre

RavennaToday è in caricamento